ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ' active_time = 1516166960, active_ip = '54.242.115.30', act' at line 2
---
REPLACE INTO it_active SET active_id = , active_time = 1516166960, active_ip = '54.242.115.30', active_user_agent = 'CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)', active_session = '2jn10cpvjl0p46lcaeo22k2io7'
---
Giornalismo (Pagina 6) - L'evoluzione dalla carta stampata al web: citizen journalism e libertà

Article Marketing

Articoli, recensioni e comunicati stampa
RSS

Articoli per Giornalismo

51: L'evoluzione dalla carta stampata al web: citizen journalism e libertà
Portici, 18 febbraio 2010. A Villa Savonarola si è tenuto l'evento “Giornalismo: l'evoluzione dalla carta stampata al web” organizzato da qadra.net, agenzia di web marketing, all'interno del quale è stato presentato il progetto di Antonio Maisto “Portici News”, portale d'informazione per i cittadini porticesi.



52: La Federal Reserve aumenta il tasso di sconto
Aumento di un quarto di punto allo 0,75% - Vola il dollaro.Secondo gli analisti la mossa accelera l'attuazione della exit strategy dalle misure di stimolo contro la crisi - Per i responsabili della banca centrale non è tuttavia il se­gnale di un cambiamento nella politica monetaria.La Federal Reserve ha aumentato il tasso di sconto di un quarto di punto, dallo 0,50 allo 0,75 per cento.



53: L'utile netto della Nestlè in calo del 42%
Flessione a 10,4 miliardi nel 2009 - Fatturato calato del 2,1%.Motivo del forte calo dell'utile netto è il risultato record del 2008 dovuto alla vendita di un quarto delle azioni del fabbricante americano di prodotti oftalmologici Al­con alla Novartis - I dati non sono quindi paragonabili.Nel 2009 l'utile netto della mul­tinazionale Nestlé è crollato del 42%, a 10,4 miliardi di franchi.Ri­spetto all'esercizio precedente il fatturato è diminuito del 2,1% a 107,6 miliardi.



54: E' in arrivo una seconda fase della crisi '
Mentre la maggior parte degli analisti finanzia­ri e alcuni istituti di ri­cerca parlano di ripresa econo­mica e sostengono che oramai il peggio è alle nostre spalle, si moltiplicano i segnali che invi­tano alla prudenza e che soprat­tutto indicano un indebolimen­to dei presunti segnali di rilan­cio dell'economia. Ad esempio, venerdì scorso l'Ufficio statisti­co dell'Unione europea ha co­municato che nel 2009 il PIL di Eurolandia si è contratto del 4% rispetto al 2008.



55: La ripresa del mercato dell'auto stenta in Europa.
L'aumento di gennaio dovuto unicamente ad aspetti statistici e agli incentivi alla rottamazione.In Germania si registra un calo del 4,3% dovuto alla fine degli incentivi alla domanda in settembre mentre nei mesi scorsi si è esaurito anche il portafoglio ordini.La ripresa del mercato dell'au­to a gennaio «è solo apparente perché lo scorso anno era iniziato con una pesantissima flessione.



56: La Repubblica di San Marino alla mercè della Delta.
Il crack della controllata della Cassa di Risparmio di San Marino.Dalle prime indagini è emerso un comportamento disin­volto della Cassa di Risparmio, che sembra avere costi­tuito Delta in Italia senza badare alle regole europee e senza informare compiutamente la Banca d'Italia.Continuano ad allargarsi i cer­chi concentrici del patatrac di Delta, la controllata della Cassa di Risparmio di San Marino che la Banca d'Italia ha commissaria­to.



57: La BCE tira dritto sulla strada del­la «exit strategy».
L'istituto vuole sostenere le banche, ma cercando di evitare le fiammate inflazionistiche.I tassi d'interesse di Eurolandia posso restare all'1%, ma la liquidità che ha inondato il sistema creditizio per far fronte alla crisi dovrà essere riassorbita per tempo. I tassi d'interesse di Eurolan­dia posso restare all'1%, ma la li­quidità che ha inondato il siste­ma creditizio per far fronte alla crisi dovrà essere riassorbita per tempo.



58: L'Unione Europea fornirà sostegno alla Grecia.
Gli Stati membri di Eurolandia decideranno una azione comune.L'intervento ci sarà. E quanto al piano di stabilità di Ate­ne, la sua attuazione sarà monitorata con grande atten­zione, anche con l'aiuto dell'FMI (ma non sotto la re­sponsabilità di esso, il che non è una sfumatura). Aiuto' Sì. «Psicologico», come lo chiedeva lo sventurato premier greco Iórghos Papandreu, che appena eletto ha dovuto affronta­re la più grossa emergenza dal tempo dei colonnelli'



59: Famiglia italiana : più debiti e meno soldi.
La concentrazione dei redditi è in stallo, con il 10% dei nuclei famigliari che possiede quasi il 45% dell'intera ricchezza netta della nazione, mentre la quota di indivi­dui al di sotto della soglia di povertà è pari al 13,4% .Le famiglie italiane ar­chiviano il 2008 con qualche pro­blema in più e, se finora restano in linea con la precedente reces­sione di inizio anni Novanta, c'è poco da rallegrarsi, perché i dati disponibili ...



60: La Fiat è ancora una azienda italiana '
Si piange a Termini e Modena e si brinda in Messico e Russia.La strategia di Marchionne si basa sull'idea che nel mer­cato globale, una volta che indiani e cinesi saranno de­collati, sopravviveranno solo le case con un fatturato an­nuo di 80 miliardi e una produzione di 6 milioni di auto.Crisi mondiale dell'au­to, atto secondo e ricadute un po' dappertutto.




Pagina 6 di 10
[1]   [2]   [3]   [4]   [5]   [6]   [7]   [8]   [9]   [10]  
Copyright © 2018 www.article-marketing.eu - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA