ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ' active_time = 1516586518, active_ip = '54.234.0.2', active' at line 2
---
REPLACE INTO it_active SET active_id = , active_time = 1516586518, active_ip = '54.234.0.2', active_user_agent = 'CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)', active_session = '9oq2q3m1k9g3a1emo9ikqrlg81'
---
Giornalismo (Pagina 7) - Il tracollo dei diamanti : dimenticati per sempre'

Article Marketing

Articoli, recensioni e comunicati stampa
RSS

Articoli per Giornalismo

61: Il tracollo dei diamanti : dimenticati per sempre'
La crisi finanziaria ed economica ha colpito duramente le aziende del settore.Al momento le prospettive non sono proprio rosee, co­munque il settore ha già dimostrato di sapersi adattare alle mutate sensibilità dei consumatori - Tra le soluzioni la certificazione come pure una migliore trasparenza



62: Il Portogallo e le sue difficoltà.
Disavanzo e debito pubblico fuori dalle norme UE.Un recente studio di Unicredit ha evidenziato come il Portogallo abbia forti squilibri fiscali e di bilancia com­merciale - Inoltre, il suo approccio per riportare il defi­cit fiscale in carreggiata è considerato troppo tiepido.«Pigs», porci, li chiamano i me­dia anglosassoni dalle iniziali di Portogallo, Irlanda, Grecia e Spa­gna. O anche Piigs, aggiungendo­ci l'Italia.



63: Salvare le banche è costato caro.
Nel 2009 spesi dai governi 3.200 miliardi di euro.1.800 miliardi di euro sono stati stanziati Oltreoceano per aiutare 839 istituti e 1.400 miliardi nell'UE sono fini­ti nelle casse di 64 banche - Alla Royal Bank of Scotland la palma di banca più sussidiata con 420 miliardi di euro.Tremila e duecento miliardi di euro. È questa la maxi somma che i Governi di Europa e Stati Uniti hanno tirato fuori dalle ta­sche dei contribuenti per evita­re il collasso delle banche.



64: Falchi contro colombe nella BCE.
La crisi greca arriva sul tavolo dei banchieri di Francoforte.La Banca centrale europea deciderà oggi se i tassi d'in­teresse resteranno fermi o verranno invece leggermen­te aumentati - Gli osservatori scommettono comunque nella vittoria di coloro che prediligono uan strategia soft.



65: Spagna : sulle orme della Grecia.
Il PIL è in calo e la disoccupazione non accenna a diminuire.Quanto agli investimenti esteri, la Spagna ha perduto il suo rating AAA e la stretta creditizia mondiale ha inciso profondamente sulla possibilità degli spagnoli di indebi­tarsi sul mercato internazionale dei capitali. Avete detto Grecia' Ma la Gre­cia ha solo il 3% del PIL dell'Unio­ne europea, un suo eventuale de­fault non potrebbe avere un gran­de impatto sull'euro.



66: La ripresa c'è ed è anche forte.
Per Banca Sarasin, il 2010 sarà un anno difficile per le borse. Gli economisti della Banca Sarasin, ieri a Lugano, non escludono la possibilità di una ricaduta in recessione dell'economia mondiale che aprirebbe un pericoloso pe­riodo deflazionistico



67: Banche tedesche al guinzaglio.
L'economia sembra intanto uscita dalla fase più delicata.Rivisto al rialzo con un altro 0,2% dopo gli ultimi svilup­pi positivi soprattutto nel settore delle esportazioni, l'in­cremento del Prodotto interno lordo tedesco arriverà quest'anno secondo le ultime previsioni fino all'1,4%.



68: Svizzera : progetto su banche e fisco estero.
Berna emana nuove regole procedurali sullo scambio di informazioni fiscali. Nel mezzo della bufera sui rapporti tra UBS e il fisco statunitense il Consiglio federale ha pubblicato un pro­getto di norme procedurali che dovrebbero regolare l'assistenza svizzera con le autorità fiscali straniere.



69: Breda Sistemi Industriali - Portoni Sezionali Evoluti - Un'azienda votata alla comunicazione
Il media mix scelto dalla società di Sequals per comunicare al mercato prevede una massiccia pianificazione pubblicitaria sulla carta stampata e sui portali di settore, la sperimentazione e lutilizzo di nuovi linguaggi nel mondo del web 2.0 e attività di ufficio stampa di prodotto e corporate



70: La svolta di Obama sulle banche.
Ad un anno dal suo insedia­mento alla Casa Bianca Barack Obama compie una clamorosa e inaspettata svolta. Il presidente americano dichiara guerra a Wall Street, facendo proprie le tesi dell'ex numero uno della Federal Re­serve, Paul Volcker. Propone in­fatti una riforma del sistema bancario .




Pagina 7 di 10
[1]   [2]   [3]   [4]   [5]   [6]   [7]   [8]   [9]   [10]  
Copyright © 2018 www.article-marketing.eu - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA