ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ' active_time = 1516390475, active_ip = '54.167.126.106', ac' at line 2
---
REPLACE INTO it_active SET active_id = , active_time = 1516390475, active_ip = '54.167.126.106', active_user_agent = 'CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)', active_session = 'lh2cs3qafrip9cegvn41rk2hv0'
---
ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3
---
SELECT * FROM it_comments, it_users WHERE user_id = comment_author_id AND comment_topic = 93605 AND comment_type = 'articles' AND (comment_state = 1 OR comment_author_id = ) ORDER BY comment_date ASC
---
You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3 Giulia, una donna alla ricerca della felicità, alla Libreria Mondadori di Roma

Article Marketing

Articoli, recensioni e comunicati stampa

Giulia, una donna alla ricerca della felicità, alla Libreria Mondadori di Roma

Inviato da: MTARAS | Visite totali: 0 | Numero di parole: 928 | Data: 3-11-2016 - 10:40 PM



Venerdi 18 novembre, a Roma presso la libreria Mondadori di Via Piave 18, verrà presentato il romanzo di Massimo Taras “GLI ANNI DI GIULIA” . L’evento avrà come moderatrice la Dott.ssa Maria Luisa d’Amore.
Gli anni di Giulia, la cui presentazione ufficiale è avvenuta nel mese di Aprile alla MONDADORI Bookstoredi Napoli, apprezzato dalla critica, sta suscitando grande interesse. La prefazione del romanzo è stata curata dal giornalista e scrittore Vittorio Del Tufo che ha sottolineato: "Quattro esistenze sospese nel limbo della Storia, quattro destini che si incrociano tra le sofferenze della guerra e quelle della vita, in un continuo rincorrersi di ricordi, sfinimenti e speranze. C'è tutto questo, e tanto altro, nel delicato romanzo di Massimo Taras, una storia di formazione a più voci grazie alla quale l'autore costruisce un atlante dei sentimenti e ce lo mostra senza ostentazione, quasi con pudore, con il soffio di una costruzione narrativa dolce e rarefatta, mentre le vicende dei protagonisti si dipanano sotto i nostri occhi lasciandoci di volta in volta increduli, sgomenti o semplicemente commossi. Protagonisti ai quali è difficile non affezionarsi. E che faranno sentire la loro voce ben oltre il recinto delle oltre duecento pagine di questo romanzo.
Giulia è una ragazza ingenua, ama la natura e i cavalli ed è legatissima alla sua famiglia: l'amore la aiuterà a crescere e diventare un'altra persona. Mauro è un ragazzo di ambizioni robuste, grazie alle quali riuscirà ad affermarsi nella vita raggiungendo traguardi importanti. Arthur, alto ufficiale della Wermacht, indossa una divisa che rispetta ma non ama; considera Hitler un funambolo dilettante, che riusciva a mantenersi in bilico sulla corda solo agitando le braccia con movimenti scomposti e sempre più ampi, fino al'inevitabile caduta finale. Clara è una donna emancipata e di grandi ambizioni, che vive la sua libertà passando da un amore all'altro con disinvoltura.
Le emozioni che tracimano da queste storie sono una naturale conseguenza dell'evoluzione dei personaggi; un'evoluzione che passa, in molti casi, attraverso l'accettazione del proprio destino. È di Giulia il volto dipinto con le pennellate più intense, è a Giulia che, probabilmente, l'autore si sente più legato.
"Ho cercato di far vivere i personaggi, facendoli parlare come avrebbero parlato, accostando la fantasia alla realtà", spiega Taras. Non è solo la ricostruzione di uno stile letterario, ma la rivendicazione di una poetica, che probabilmente (ce lo auguriamo) porterà l'autore a scrivere ancora, e che nel romanzo "Gli anni di Giulia" ha preso la forma di un lessico dei sentimenti. C'è qualcosa di profondamente sincero, e probabilmente legato alla natura più intima dell'autore, nello sviluppo di una vicenda che solo apparentemente riguarda i quattro protagonisti. Seguiamo i passi dei due attori principali della storia. Giulia e Mauro trascorrono insieme l'infanzia e poi l'adolescenza. Tra loro vi è un profondo legame affettivo: sono compagni di giochi e di lunghe corse a cavallo. Per Giulia, Mauro è un fratello maggiore, invece Mauro è segretamente e pazzamente innamorato di lei. Ma nell'autunno del '43 Mauro parte, contro la volontà del padre, per raggiungere, nel Nord dell'Italia, le formazioni partigiane che si erano costituite dopo l'8 settembre. Per molto tempo Giulia non saprà più nulla di lui... Una considerazione a parte merita la scrittura. Mai fuori tono, mai sopra le righe. "La casa era stata costruita dai miei bisnonni e si affacciava sulla pianura oltre i vigneti. La facciata verniciata di giallo paglierino guardava sul piazzale e sul lungo viale d’ingresso ricoperto da pietrisco bianco, sul quale si elevavano grandi magnolie. Sul retro c’erano le scuderie, il grande orto, un enorme fontanile e infine i grandi prati, pascoli immensi dove centinaia di cavalli vivevano allo stato brado, mostrando tutta la loro bellezza e la loro eleganza ".
E di eleganza ce n'è tanta, nel romanzo di Taras.
La gradazione dei toni, l'umanità dei protagonisti, i loro destini incrociati tra le sofferenze della guerra e le ragioni della Storia: una Storia che mastica e divora le vite dei protagonisti come mastica e divora le nostre. Nel suo lavoro di scavo, Taras rovista sotto la superficie e ai margini di un sentimento chiamato amicizia. Ecco, se la vera amicizia è posare lo sguardo sulla vita di un altro, l'autore esplora questo sentimento con una delicatezza che incanta e commuove. Nel panorama spesso stereotipato della narrativa italiana più recente, storie del genere sono piccole gemme." Un gran bel romanzo! Ambientato tra gli anni 1943 e 1951, non solo ricostruisce uno stile letterario, ma ne rivendica una poetica prendendo la forma di un lessico dei sentimenti,piano, piacevole, accattivante! Gli intrecci , le vicende, i personaggi vivono in una trama di ampio respiro . I protagonisti sono rappresentati in maniera magistrale, con le loro identità senza che nessuno oscuri l'altro! Si intrave il genere del romanzo di formazione, in quanto alla fine tutti individuano e accettano il loro destino! Il contesto storico dà luce alle vicende senza travalicamenti, facendo da sponda ad un amore che avvicina e allontana Giulia fino ad un happy-end sofferto ma delicato e maturo!
L’autore, al termine, incontrerà gli intervenuti. Maria Luisa d’Amore Addetto Ufficio Stampa

Note sull'autore

Commenti

Nessun commento postato.

Scrivi un commento

Per poter commentare devi prima effettuare il login.
Copyright © 2018 www.article-marketing.eu - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA