Article Marketing

article marketing & press release

Indicazioni per scoprire se il tuo cane è stressato

Lo sapevate che un cane può mostrare segni di stress? E’ vero. Proprio come gli esseri umani, anche i cani mostrano segni di stress, spesso riconoscibili dalla postura o dall’espressione. I loro movimenti comunicano, senza parole, come si sentono in determinate circostanze.

Quando un cane è sotto stress, proprio come gli esseri umani, lancia dei segnali. Imparare a riconoscere questi segnali è di vitale importanza per evitare problemi. E’ sopratutto importante riconoscere i segnali di stress buono da quello “cattivo”.

Un cane può mostrare segni di stress buono quando è in competizione, per esempio durante una mostra canina, o quando gli si insegnano nuovi trucchi: in questo caso usando la stimolazione a breve termine le cellule cerebrali lavorano alla massima capacità e il cane diventa vigile e attento. Segnali di stress buono sono la testa alzata, il guardare in faccia il padrone, l’eccitazione e il dimenare la coda.

I cani impauriti, invece, possono mostrare segni di stress cattivo con un’abbaiata compulsiva che è una normale risposta allo stress. Questo segnale è usato sia in presenza di altri cani che di esseri umani.

Un cane stressato è stato esposto a qualcosa che ha causato un disagio. Quando questo accade, il cane prova a nascondersi, scappare o mostra segni di aggressione e reazione.

Un cane può o non può essere in grado di far fronte a situazioni stressanti, così quando sente gli effetti dello stress, concentra le sue energie su come affrontare la situazione. Le persone possono aiutare a mitigare le emozioni dei cani. E’ necessario imparare e capire i livelli di soglia di stress del cane: dal lieve al grave.

Un esempio di un cane con un basso livello di stress può essere visto quando un estraneo arriva a casa del proprietario. Alcuni cani sono spaventati da persone mai viste in precedenza. Un livello di stress lieve può esserci anche quando il cane viene portato dal veterinario. Molti cani non amano quelle visite: abbassano la testa o la girano di lato, mostrano una zampa sollevata o hanno la coda distesa bassa tra le gambe, sono ansiosi e costantemente in movimento o spaventati, con movimenti rigidi. Altri cani pero’, già in sala d’aspetto tremano, piagnucolano o urinano per mostrare il loro stress già solo per essere in quell’ambiente. Infine, un cane che incontra un altro cane, entrato nel suo territorio, puo’ mostrare segni di grave stress. In questo caso, il cane sfugge o mostra i denti, ringhia o addirittura scatta verso l’altro cane.

Le persone tendono a fraintendere il linguaggio del corpo dei cani. Se un cane non riesce a calmarsi, spetta al padrone tentare di aiutarlo. A seconda della situazione, bisogna cercare di calmarlo rassicurandolo che tutto va bene, e cercando di allontanarlo dalla fonte dello stress.

Se i cani potessero parlare, sarebbe facile per gli esseri umani capire le loro emozioni; purtroppo possono solo farsi capire abbaiando, vocalizzando o guaendo. Il comportamento del cane e il linguaggio del corpo sono pero’ indizi importanti.

Vale la pena ricordare che un cane con stress cattivo puo’ sviluppare comportamenti indesiderati e problemi di salute. Esperti del comportamento animale suggeriscono di aiutare i cani stressati con la tecnica di modificazione del comportamento chiamata desensibilizzazione graduale / contro-condizionamento.

Leave A Comment

Your email address will not be published.