Article Marketing

article marketing & press release

Il Ritrattista Moderno: Andrea Bonaventura e il suo studio Arte21.

Il ritrattista è una figura presente nella storia dell’arte sin dall’antichità. Generazioni di artisti si sono cimentati nella rappresentazione dei loro simili, vuoi per motivi celebrativi, vuoi per motivi religiosi o semplicemente per motivi di studio.
Nei secoli questa forma d’arte si è sviluppata seguendo le ricerche e gli stili dei vari artisti che di volta in volta rispondevano anche ad esigenze diverse. Con il nascere e lo svilupparsi di una classe borghese l’arte del ritratto si mette al servizio della necessità delle classi produttive più agiate di affermarsi socialmente anche con l’assumere le abitudini e gli usi dell’aristocrazia. Ogni famiglia commissionava almeno il ritratto del capo famiglia per ornare la casa e mostrare ai propri pari il quadro come uno status symbol.
Lo svilupparsi della fotografia nel ventesimo secolo ha ridotto sempre di più gli spazi dei ritrattisti tradizionali, in quanto la velocità del mezzo fotografico, la sua relativa economicità e il risultato realistico della rappresentazione che la fotografia dava del soggetto ritratto assolvevano meglio le esigenze di ritrarre se stessi e i propri cari per scopi che non fossero solamente celebrativi.
Innestandosi in questa tradizione millenaria una generazione di nuovi artisti di cui Andrea Bonaventura è uno degli esponenti di maggior rilievo ha ripreso l’arte del ritratto utilizzando le nuove tecnologie digitali. Bonaventura, che tranquillamente possiamo definire ritrattista, si occupa da oltre venti anni di ritratti d’arte digitale, la sua ricerca è stata riconosciuta con un invito a presentare uno dei suoi ritratti digitali alla 54° Biennale d’Arte di Venezia nel 2011. I suoi ritratti, tutti realizzati partendo da fotografie, sono decisamente moderni come stile e tecniche di realizzazione, possono tranquillamente definirsi Pop Art, pur mantenendo saldi legami con tutte le principali correnti artistiche del Novecento. Da anni, presso il suo studio Arte21 aperto a Roma nel 2004, l’artista esegue anche ritratti su commissione, presentando lavori originali creati da foto fornite dai clienti. La foto di partenza è spesso una semplice foto non professionale a cui l’artista dà una nuova vita lavorando su layers diversi in una sorta di moderno collage dove il protagonista è sempre lo scatto originale, che acquista significati sempre più ricchi fino al ritratto definitivo che lo restituisce in una nuova luce al suo proprietario. Da una stessa foto, come si può vedere dai lavori esposti online, è possibile creare molti quadri completamente diversi per colori, struttura ed equilibrio compositivo. La foto di partenza viene così essa essa stessa “ritratta” nell’ambito di una ricerca che tende a dare autonomia di sintesi artistica all’intero mondo delle rappresentazioni fotografiche.
Nel sito potete ammirare anche tutta una serie di ritratti a personaggi celebri del mondo della musica, del cinema e dello sport, sempre realizzati lavorando digitalmente su delle fotografie. Particolarmente sorprendenti i ritratti a Billie Holiday, John Coltrane e Mohamed Alì, ritratti che vanno ben oltre il semplice e dozzinale ritocco fotografico che spesso siamo abituati a vedere nei vari negozi di “arte” online. Sono ritratti alle cui spalle c’è una ricerca artistica che, come afferma Bonaventura in una intervista rilasciata qualche tempo fa, è ancora in corso e ci riserverà ancora parecchie piacvoli sorprese.

Leave A Comment

Your email address will not be published.