Article Marketing

article marketing & press release

Etiopia: Paese emergente e in rapida crescita

Addis Abeba, attuale capitale dell’Etiopia, sta per ospitare la quarta Conferenza Internazionale del Caffè. Con circa 3.273.000 abitanti, nella città convivono 80 nazionalità differenti e, forse, sono state proprio queste diversità ad ispirare il paese ad ospitare la Conferenza, con lo scopo di disegnare il futuro di un’industria molto fiorente e fondamentale per la sua crescita. Infatti, l’Etiopia è ilprincipale produttore di caffè in Africa, con 450.000 milioni di tonnellate che rappresentano la principale fonte di valuta estera del paese. Il suo dinamismo, e quello degli altri protagonisti del continente africano nel mercato di produzione del caffè, non sono assolutamente da sottovalutare. La decisione di organizzare la conferenza ad Addis Abeba, dopo le edizioni di Londra, Salvador de Bahia e Città del Guatemala, dimostra il riconoscimento da parte dell’Ico (Organizzazione Internazionale del Caffè) dell’influenza che questo prodotto gioca nell’economia e nella cultura etiope.
Secondo il primo ministro etiope, Hailemariam Desalegn, l’aumento delle temperature, il calo delle precipitazioni, la maggiore resistenza dei parassiti e la diffusione delle malattie delle piante, sono fattori molto negativi per l’industria del caffè e, ben presto, potrebbero metterla in pericolo. Nasce quindi la necessità di proteggere questo patrimonio, non solo Africano ma mondiale, cercando soluzioni che ne garantiscano la tutela, per confermarlo come fonte di guadagno per i produttori e come fonte di beneficio per i numerosi consumatori.
L’evento, previsto per le giornate del 6-8 marzo 2016, conta sulla partecipazione di circa 1.500 aziende, 500 delle quali provenienti dall’estero, e riunirà i rappresentanti dei governi, le organizzazioni e gli addetti ai lavori nel settore, con lo scopo dimigliorare le strategie di produzione, senza dimenticare la qualità del prodotto. Inoltre, si conta la partecipazione di una cinquantina di aziende italiane, operanti anche nel settore della meccanica e della produzione dei macchinari per l’industria della lavorazione del caffè.
In un continente anticamente dominato dal colonialismo, responsabile del blocco della crescita economica, persiste ancora oggi un forte squilibrio all’interno delle 54 nazioni che lo formano, 25 delle quali figurano tra i paesi più poveri della Terra, mentre altre vantano livelli di vita paragonabili a quelli occidentali. Sicuramente l’economia del caffè contribuirà ad appianare questo dislivello: l’interesse che ne deriva ed i livelli di produzione fanno ben sperare!
Fonte: http://www.xn--cafstival-23a.com/2016/03/01/etiopia-paese-emergente-rapida-crescita/

Leave A Comment

Your email address will not be published.