Article Marketing

article marketing & press release

La diffusione dei teli da mare

Quando si avvicina l’estate, il primo pensiero di tante persone è il mare. Le spiagge dorate, la sabbia finissima, l’acqua cristallina.
Un indispensabile ausilio per questa attività ludica sono i teli da mare.
Un telo da mare si può utilizzare anche in sauna, in piscina, al lago, in giardino nella propria casa in legno, in palestra quindi è un oggetto diffuso in maniera capillare, molto popolare e piacevole.
Oggi si sta diffondendo la simpatica moda di personalizzare gli asciugamani, creando una propria particolarità sulla sua superficie. Si può riprodurre una foto, si può inserire il logo della propria azienda. Le possibilità sono davvero molteplici, quasi infinite.
Il marketing sta bene valutando come i teli da mare, le salviette personalizzate siano uno strumento incredibilmente efficace per farsi pubblicità.
Se le classiche agende ormai sono cadute in disuso, se le penne aziendali anche se utili sono decisamente povere come regalo, gli asciugamani, grazie all’evolversi della tecnologia della personalizzazione e della stampa, permettono un grande impatto visivo e insieme a questo sono degli oggetti particolarmente utilizzati.

I tessuti dei teli da mare

Per quanto concerne la composizione dei teli da mare, esistono diversi tessuti con cui possono essere fabbricati e ognuno ha delle peculiarità e delle caratteristiche che li rendono adatti a diversi gusti.
La microfibra di cotone al cento per cento è il materiale con cui da sempre vengono fabbricati i teli da mare.
Dalle generose grammature dai trecento ai quattrocento cinquanta grammi per metro quadro, hanno nella comodità il loro punto forte pur essendo a volte parecchio ingombranti.
La microfibra invece è molto compatta, qui lo spessore è minimo come la grammatura che scende a circa duecento grammi per metro quadro. Si asciugano in un lampo a differenza del cotone e stanno in uno spazio davvero esiguo.
Una scelta intermedia è la microfibra di cotone a damina, le grammature sono anche qui intermedie, circa duecento cinquanta grammi per metro quadro. La curiosità è che il nome deriva dall’effetto quadrettato che ricorda una tavola da dama in miniatura.

Personalizzare i teli da mare

È possibile quindi personalizzare i teli da mare.
La personalizzazione può avvenire per svariati motivi: per promozionare la propria azienda, per identificare una squadra sportiva, per vendere dei gadget della propria attività, o a i singoli per ricordare persone o momenti speciali.
Ormai i vecchi teli da mare in tinta unita hanno perso il loro antico fascino. In spiaggia bisogna andare con un asciugamano personalizzato e colorato.
Nei teli da mare in microfibra è addirittura possibile riprodurre delle foto nell’intera superficie dell’asciugamano. Questo fa la stampa a sublimazione, mentre la tecnica più utilizzata è sempre quella della serigrafia a uno o a quattro colori.

Leave A Comment

Your email address will not be published.