Article Marketing

article marketing & press release

Guida all’acquisto mouse da gaming wireless economici

Una volta presa la decisione di comprare un buon mouse da gaming economico, ci si apre letteralmente un mondo nuovo mondo con decine di modelli tra cui scegliere. É quindi lecito chiedersi come valutare il mouse da comprare. Se non sai dove partire, puoi affidarti a uno dei tanti portali dedicati alle recensioni dei mouse da gaming, come http://mousedagaming.com, che permette anche di comparare le caratteristiche tecniche dei prodotti presenti in commercio. Ma quali sono le caratteristiche che permettono di capire se un mouse da gioco è di qualità oppure no?
Partiamo dal presupposto che aumentando le prestazioni, aumenta anche il prezzo; diamolo per assodato e andiamo avanti.
Prima di tutto cerchiamo di capire di cosa abbiamo bisogno: la scelta è varia in modo da poter accontentare tutti ma non per questo il mouse più costoso sarà il più adatto alle nostre esigenze. Spesso si fa l’errore di considerare importante esclusivamente il dispositivo di movimento, andando a dimenticare tutta un’altra serie di fattori fondamentali. Per chiarire, in ogni caso, la versione laser è letteralmente l’evoluzione di quella LED e si, consente performance sicuramente migliori.

Ergonomia
Per chi compra un mouse per giocare, è importante prima di tutto una cosa: che sia comodo. Si sa che quando si gioca possono trascorrere facilmente tempi lunghi senza accorgersene e per questo motivo la mano non deve assumere posizioni forzate che, a lungo andare, potrebbero farci più male che bene. Prestiamo quindi particolare attenzione ai materiali, alla posizione della mano e che i vari tasti siano facilmente raggiungibili con le dita.

Pochi ma buoni
Pensiamo ai tasti aggiuntivi ad esempio, utilissimi per i casual gamers e fondamentali per gli hardcore e ricordiamoci che quelli non necessari possono facilmente essere un intralcio. Spesso commettiamo l’errore di prendere un mouse per videogiochi con molti tasti e collegarci le più svariate funzioni che molto probabilmente non useremo non ricordandole tutte, magari proprio perchè non ci servono.

Non serve esagerare
Altra cosa cui conviene far attenzione è la frequenza di aggiornamento del mouse da gaming wireless, che corrisponde alla frequenza con cui il mouse comunica al pc gli spostamenti; i valori che possiamo trovare sono molto variabili, partendo da circa 100 fino ad arrivare ai più elevati 500 o 1000 (volte al secondo). Sulla carta un valore più alto ci garantirà una migliore precisione, ma ricordiamoci che stiamo parlando di una differenza inferiore al centesimo di secondo; qui il consiglio che mi sento di dare è di orientarsi tranquillamente verso un valore di 500, dato che molto difficilmente, a meno di giochi particolari, fatti a livello professionale o semi professionale, avremo bisogno di qualcosa di più.

Tecnologia
Come ogni altro prodotto, anche quando si tratta di mouse per gamers i vari produttori cercano di aggiungervi qualcosa di unico. Ecco che troviamo allora particolarità, come la possibilità di variare il peso, modificare la sensibilità, attivare una modalità da prestazioni, e tanto altro.

L’ultimo suggerimento che posso darvi a questo punto è semplicemente quello di cercare, provare e trovare il vostro mouse wireless da gamer.

Aggiungo qui, avendo già raggiunto il numero massimo di parole, quindi non andando a “rubare” niente, una piccola considerazione. Ho letto attentamente le richieste, e ho cercato di rispettare tutte le consegne, spero di esservi riuscito. Il testo era leggermente più lungo, ma ho pensato che aveste premura anche della lunghezza massima. Grazie

Leave A Comment

Your email address will not be published.