Article Marketing

article marketing & press release

Aziende e Software Open Source

Sempre più aziende e pubbliche amministrazioni si affidano agli Open Source, programmi distribuiti gratuitamente dai detentori dei diritti e con codici aperti alle modifiche di programmatori esterni.
Sembra, infatti, che circa l’85% delle aziende utilizzi soluzioni Open Source per far fronte alle proprie necessità di software. Il mondo degli Open Source è talmente vasto da offrire soluzioni gratuite a pressoché tutte le necessità informatiche delle ditte.
La principale motivazione di questa scelta sembrerebbe risiedere nel notevole risparmio economico, difatti essendo gli open source concessi ad uso gratuito e non presentando la necessità di acquisto di licenze per ogni computer sul quale vengano installati, queste aziende risparmiano notevoli capitali soprattutto se dispongono di numerose postazioni informatiche.
In un momento di recessione economica, il poter comprimere le spese e continuare a soddisfare le necessità di gestione informatica aziendale diventa sempre più una necessità che una scelta.
vlcCosì programmi come Open Office (programma di videoscrittura), PDF Creator (conversione in formato PDF), Vlc Media Player (Player multimediale con oltre 300.000 download giornalieri e con oltre 1.000.000.000 di tenti che hanno effettuato il download di vlc media player negli ultimi 5 anni), Mozilla Firefox (browser per la navigazione sul web) o Thunderbird (software per la gestione della posta elettronica), Gnu/Linux (sistema operativo), trovano sempre maggior diffusione nei sistemi informatici di aziende, comuni e provincie.
Oltre al versante economico vi sono altri vantaggi che favoriscono la diffusione e la scelta degli Open Source. La qualità del Software che, grazie al suo codice aperto, viene passato al vaglio, alle modifiche ed alle implementazioni di programmatori sparsi in tutto il mondo. Ciò permette la costruzione di programmi solidi ed affidabili dato che una nutrita schiera di programmatori e tester è in grado di scovare eventuali bug e di risolverli in tempi brevissimi comportando così la stabilità dei sistemi informatici aziendali.
La possibilità di utilizzare lo stesso software su diverse piattaforme così da non essere vincolati nemmeno all’utilizzo dello stesso sistema operativo dato che molti Open Source sono sviluppati proprio per funzionare su diverse strutture.
La libertà nell’utilizzo dello stesso software anche in caso di chiusura od acquisizione dell’azienda produttrice.
La possibilità di accedere ad aggiornamenti o nuove release sempre a titolo free così da poter contare su di un software sempre aggiornato e funzionale ed al passo con i tempi.
Infine i software Open Source tendono sempre più a diventare User Friendly cioè al porsi dalla parte dell’utente finale con grafica e funzionalità intuitive e di semplice utilizzo quindi, l’azienda, tenderebbe anche a risparmiare dal versante dei costi di aggiornamento od istruzione del personale.
Per il prossimo futuro la diffusione degli Open Source è prevista in maniera sempre più capillare sia dal versante aziendale, sia da quello della Pubblica Amministrazione e sia da quello dell’utilizzo privato-casalingo.

Leave A Comment

Your email address will not be published.