Article Marketing

article marketing & press release

7 passaggi per aprire una impresa di pulizie

Le imprese di pulizia possono contare sul fatto che la pulizia è qualcosa che deve essere fatto, ma che molti non hanno proprio intenzione di fare.
Chi ha le possibilità economiche certamente preferisce affidare le pulizie di casa ad una impresa che se ne prenda cura.
Oltre alle pulizie di casa, una moderna impresa di pulizie ha la possibilità di trovare delle ottime possibilità di business in molti altri contesti, quali uffici, aziende, negozi, muesi, teatri, circoli sportivi, ecc…
Per aprire impresa di pulizie tenete ben presente questi 8 passaggi:
Scelta del mercato di riferimento o target
Esistono 2 principali mercati target, quello residenziale e quello commerciale
Il primo interessa la pulizia di abitazioni private, mentre il secondo le pulizie presso aziende, negozi, uffici
Da notare che diverse aziende preferiscono che i servizi di pulizia vengano effettuati dopo l’orario di lavoro, cioè quando è chiuso, mentre i clienti privati preferiscono le pulizie quando si trovano sul posto di lavoro.
Business plan
Il business plan, consiste nello stilare tutti le informazioni che riguardano l’attività, i punti di forza, la qualità del servizio, o valore aggiunto che altri non offrono. Bisognerà includere le informazioni del mercato di riferimento, valutando diverse possibilità per rendere appetibile il vostro servizio. Infine includete le informazioni riguardo la vostra situazione finanziaria
Creazione elenco dei servizi e relativi prezzi
Questa fase è molto importante, prevede la stesura dettagliata dei servizi che intendete offrire, tenendo conto che la maggior parte delle imprese di pulizia offrono servizi diversi, come pulire le scale, spolverare le ringhiere, spazzare cortili, pulire ascensori, ecc…
Altri invece offrono servizi più completi, compresa la pulizia profonda, pulizia delle finestre, raschiamenti, fino alle pulizie domestiche, ad esempio lavare i piatti, e occuparsi delle faccende domestiche. Bisogna sempre ricordare che il listino và organizzato in funzione dell’eseigenza dei clianti e della loro soddisfazione.

Rendere operativa l’attività
A questo punto bisogna scegliere il nome o la ragione sociale, e valutare la tipologia, ad esempio ditta individuale, sas, srl, ecc.. Fate la domanda presso gli enti preposti Attivare un’assicurazione
Stipulare un’assicurazione, per coprire eventuali danni a terzi, è la cosa migliore per tutelare si voi che i vostri clienti. In presenza di un’assicurazione In questo modo proteggete i clienti nel caso di danni o incidenti durante le mansioni di pulizia e rendete il vostro business più appetibile.

Scegliete la posizione e recuperate tutte le attrezzature necessarie
Avrete bisogno di un ufficio per gestire le pratiche dei clienti, potrebbe essere una vetrina commerciale o anche da casa. Scegliere una posizione e recuperate tutte le attrezzature necessarie
Naturalmente avrete bisgno di una sede dove operare, e tutte le attrezzature e i prodotti necessari per espletare il vostro lavoro. Quindi non dimenticate detergenti, spazzoloni, strofinacci, scope, ramazze.

Infine create una check list Una check list sarà di grande aiuto per tenere sott’occhio, tutti i servizi richiesti dal cliente. In questo modo potrete assicurarvi che il lavoro sia stato perfettamente completato

Leave A Comment

Your email address will not be published.