Article Marketing

article marketing & press release

UNAI: da 45 anni al servizio degli Amministratori


Il 19 febbraio del 1968 si costituiva ufficialmente l’Unione Romana Amministratori Immobiliari (URAI): l’associazione che il 23 dicembre 1993, assumendo dimensione nazionale, sarebbe diventata l’Unione Nazionale Amministratori di Immobili (UNAI)*.
Proprio in questi giorni quindi, UNAI compie 45 anni.
Un’età giudicata per un uomo di piena maturità, ma che per l’associazione è, da una parte dimostrazione di un’ineguagliabile continuità e di un’esperienza di settore senza pari, dall’altra segno di altrettanto eccezionali vigore e vitalità, che confermano UNAI sempre protesa nell’anticipare gli scenari futuri.
Insomma, l’esperienza della maturità abbinata al vigore della gioventù. Un caso più unico che raro.
“La nuova associazione nasceva come momento di rottura nei confronti della figura classica di amministratore di condominio, inteso come operatore improvvisato e spesso disonesto ed intrallazzino, oltre che ignorante.” In sostanza, si gettavano i fondamenti di una figura di amministratore che, diversamente da quanto accadeva ai tempi, avrebbe dovuto dimostrare prima di tutto professionalità e ferrate competenze specialistiche.
Un evento importante che UNAI celebrerà in grande spolvero il 22 febbraio, in occasione del XIX Congresso UNAI, quindi il 23 e 24 febbraio con il SAB 213 – Centro, presso l’ERGIFE Palace Hotel in Roma.
Momenti salienti del Congresso saranno le Modifiche Statutarie, l’Approvazione del Piano di Programmazione Quinquennale e il Rinnovo delle cariche sociali (la proclamazione degli eletti e l’esposizione del PPQ approvato avverrà nella mattinata di Domenica 24 febbraio 2013).
I successivi due giorni del SAB (Stage di Aggiornamento Biennale) invece, saranno occasione per ascoltare numerose relazioni volte a chiarire la portata applicativa della nuova normativa codicistica sul condominio, nonché momento di confronto con alcune soluzioni pratiche, dedotte dall’esperienza applicativa della analoga normativa negli stati esteri di Brasile, Messico, Guatemala, Giappone e Spagna, alla luce anche delle direttive comunitarie 2005/36/CE e 2005/123/CE.
Oltre all’intervento del Presidente Nazionale UNAI Rosario Calabrese, sono infatti attesi gli interventi di Susana Figueroa (Guatemala) e Adolfo Kunz Bolaños (Messico) – Somiglianze fra il mondo latino-americano e la realtà del condominio italiano; Claudine Speltz (Presidente CEPI – Europa) – L’amministratore d’Immobili alla luce delle nuove realtà europee; Deborah Mendonça (Brasile) – Oltre l’“amministrazione”: quando gestire immobili è più che management; George Noriaki Shiomi (Giappone) – Gestire immobili nel giardino dei ciliegi in fiore; Mario Cicala (Magistrato – Presidente sez. Tributaria della Corte di Cassazione) – Fiscalità e immobili in Italia: Cosa è cambiato con la finanziaria 2013; Roberto Triola (Magistrato – Presidente II sez. civ. Corte di Cassazione) – Gestire immobili in Italia: Novità giurisprudenziali del 2012; Pepe Gutierrez (Spagna) – La gestione immobiliare integrata ovvero “attitudine-idoneità” dell’amministratore; mentre a concludere sarà esposta dal Presidente Nazionale UNAI – La programmazione quinquennale e le sfide UNAI per il prossimo futuro (esposizione della mozione congressuale prescelta). Non mancheranno, come sempre, i Question Time, moderati per l’occasione da Pedro Wahmann (Brasile) e dal Segretario Nazionale UNAI Concetta Cinque (Italia).

Leave A Comment

Your email address will not be published.