Article Marketing

article marketing & press release

FACEBOOK FOR PARENTS, ARRIVA IL PORTALE PER I GENITORI

Il social network di Mark Zuckerberg apre le sue porte a una nuova categoria di utenti: i genitori dei ragazzi iscritti. E lo fa lanciando un portale realizzato per le mamme e i papà che vogliono informarsi e capire meglio il funzionamento della piattaforma social, oltre che tutelare la sicurezza loro e quella dei figli.
Il portale fa il suo debutto all’interno del Centro per la sicurezza online, attivo dallo scorso ottobre “L’obiettivo è favorire il dialogo tra i genitori e i loro figli per quanto riguarda la sicurezza online” riporta il social network sul suo blog. La nuova applicazione, disponibile in 55 lingue, spiega il funzionamento di Facebook tramite una serie di video e linee guida pensate per i genitori.
“Molti genitori hanno anche domande su come funziona Facebook dopo che i loro figli si iscrivono” fa notare Antigone Davis, capo della sicurezza globale “Ecco perché abbiamo deciso di introdurre il Portale per i genitori, una nuova sezione del Centro per la sicurezza di Facebook”.
Il problema della sicurezza online è sempre più diffuso per quanto riguarda i social, specialmente quando si tratta dei più giovani. Nella sua sezione sicurezza, Facebook dà alcuni consigli su come imparare a riconoscere una truffa online, evitando di cliccare su link sospetti, e come migliorare la difesa del proprio account, scegliendo una password unica e confermando il proprio numero di cellulare, in caso questa venga dimenticata.
Twitter, altro big dei social, si offre di aiutare gli utenti a tutelare meglio adolescenti, parenti e insegnati. Inoltre, il sito dà la possibilità di compilare un questionario online se si ritiene che il proprio account abbia un problema di sicurezza. Anche Instagram, l’applicazione acquistata da Facebook che permette di scattare e personalizzare foto, propone delle linee guida per la sua comunità e diverse sezioni su come tutelare al meglio la sicurezza, tra cui “suggerimenti per genitori”, dove è possibile comprendere meglio il funzionamento del social e come proteggere la privacy dei propri figli.

Leave A Comment

Your email address will not be published.