Article Marketing

article marketing & press release

Le web directory per la SEO e la promozione di un sito nel 2017

Le web directory per anni hanno rappresentato una delle principali risorse utilizzate dai professionisti SEO per ottenere link verso i siti dei propri clienti.

Queste comunque, negli ultimi tempi, un po’ per la scarsa cura con la quale venivano gestite, un po’ perchè troppo spesso venivano create come mere piattaforme di vendita/scambio di link, sono state in qualche modo “svalutate” dai motori di ricerca.
Ciò ha indotto molti SEO a pensare che fosse l’idea di directory in se, e non il modo in cui veniva gestita, a non essere più apprezzata dai motori di ricerca in generale.
Ma questo non è assolutamente vero.
Se prendiamo in considerazione il mondo dei blog, soprattutto quelli a tema di internet e tecnologia, vediamo che nella maggior parte dei casi ogni post pubblicato rimanda in qualche modo ( linka ) ad un altro sito.
I motori di ricerca vedono un problema in questo?

Assolutamente no, anzi. Il problema, quindi, non sta nel pubblicare anche molti link verso altri siti.
Il problema è nel contenuto e nella qualità.

Le directory tradizionali si limitavano a raccogliere testi scritti senza alcuna cura ( peraltro dai diretti interessati ), il cui unico significato era il link alla fine del testo.
Che valore potevano avere quei link per un utente “normale”?
Nessuno ovviamente. Ed è questo il motivo per cui i motori di ricerca molte web directory le hanno svalutate.
Ma sarebbe lo stesso se una web directory, oggi, catalogasse e descrivesse i propri siti con la stessa cura con la quale i blogger curano i propri post?
Naturalmente no. Ed è quello che sta accadendo agli albori di questo 2017.
Alcuni webmaster hanno capito che le directory possono essere utili soprattutto per gli utenti ( oltre che per la SEO ) ed hanno iniziato a creare siti di nuova concezione, curati nell’aspetto e nei contenuti e assolutamente graditi ai motori di ricerca.

La web directory Uhelà è una di queste.

Online dall’ormai lontano 2009 e giunta da poco al quarto restyling, la directory Uhelà si caratterizza per il suo aspetto pulito e per la cura con la quale sceglie i siti da pubblicare.
Ma soprattutto perchè su Uhelà le descrizioni dei siti vengono preparate dallo staff, non dai webmaster che li propongono.
I testi che descrivono ogni sito su Uhelà sono redatti da editor esperti con un linguaggio uniforme, chiaro, imparziale e privo di terminologie promozionali.
E questo, rende l’iniziativa di interesse per gli utenti e gradita ai motori di ricerca.
In ottica SEO, soprattutto, va ricordato che ogni sito pubblicato viene ospitato in una pagina dall’url search engine friendly con :

  • Link diretto ( dofollow ) alla homepage
  • Tag HTML Title e Meta Description ottimizzati
  • Tag di categorizzazione che rimandano ad elenchi di siti simili

E inoltre, particolare di non poco conto, l’inserimento di un sito nella directory Uhelà è gratis e non è richiesto alcuno scambio di link.
Le web directory come Uhelà, insomma, dovrebbero rientrare a pieno titolo a far parte della cassetta degli attrezzi dei professionisti SEO del 2017.
Non sono ancora moltissime, certo, ma si stanno diffondendo. E di sicuro, se adeguatamente curate, potranno rappresentare per i motori di ricerca degli hub ove attingere informazioni utili anche per distinguere i siti di spam da quelli che meritano di essere visitati.

Happy SEO ed happy submit!

Leave A Comment

Your email address will not be published.