Article Marketing

article marketing & press release

Sollevatore moto portatile: la manna del fai-da-te

Efficace, pratico e poco ingombrante: il sollevatore moto portatile è perfetto per chi effettua manutenzioni per contro proprio…e non solo.

Cos’hanno in comune un meccanico professionista e un moto amatore? La necessità di effettuare riparazioni in maniera comoda. Ma mentre il primo può considerare come un investimento l’acquisto di strumenti e mezzi professionali, per il secondo la faccenda è più complicata. A meno che non opti per un sollevatore moto portatile: questa soluzione è ciò che permette di ottenere la funzionalità e la praticità di un sollevatore ad un prezzo abbordabile e senza aver bisogno degli spazi che i sollevatori professionali generalmente richiedono.
Ecco alcuni punti a sostegno di questa tesi.
Un sollevatore moto portatile spesso basta e avanza

Alla proposta di uno strumento di questo tipo di può obiettare che esso abbia una capacità inferiore rispetto ai sollevatori statici. Questo è vero, ma è vero anche che, in media, i modelli mobili hanno una portata di 500 kg, che è più che sufficiente se si effettuano lavori di manutenzione su una moto standard. Lo stesso vale per l’altezza massima, dato che per i lavori che normalmente si svolgono in maniera autonoma non sono necessarie altezze elevate.
Tutta questione di spazio

Effettuare riparazioni in garage vuol dire avere poco spazio a disposizione e avere poco spazio a disposizione vuol dire dover ricorrere a strumenti più piccoli, come i sollevatori portatili, che, oltre a essere di dimensioni ridotte, sono… portatili! Questo permette di potersi servire di uno strumento che non è ingombrante e che può essere spostato e riposto facilmente.
Tanto comodi quanto sicuri

Il fatto di appoggiare una moto su un sostegno con le ruote potrebbe sembrare una soluzione poco stabile. Il problema non si pone se il modello di sollevatore è dotato di blocchi per le ruote, ganci per le cinghie di sicurezza e una base di appoggio aderente. Questi sono elementi che ormai caratterizzano quasi tutti i sollevatori, rendendoli un’opzione sicura.

Volendo continuare, si potrebbe dire che questi strumenti si prestano benissimo anche ad essere utilizzati al di fuori degli ambienti chiusi: grazie alla loro facilità di trasporto, infatti, è facile usufruirne anche in caso di trasferte con la moto (questa è una possibilità limitata a chi corre) o se si avesse necessità di andare in un luogo diverso da quello dove normalmente si tiene il proprio mezzo.
Che si tratti del box di un team, della rimessa di un’officina meccanica o del garage di un privato, è chiaro che avere a disposizione un sollevatore moto portatile significa avere sottomano uno strumento comodo, sicuro e non troppo impegnativo. L’importante è assicurarsi sempre di aver acquistato un prodotto di qualità, ossia che presenti materiale resistente e meccaniche e sistema di sollevamento ben funzionanti, oltre che agli elementi sopra citati, indispensabili per garantire la sicurezza personale e l’integrità della moto. Per questo motivo è sempre bene leggere attentamente le specifiche tecniche riportate sui cataloghi.

Leave A Comment

Your email address will not be published.