Article Marketing

article marketing & press release

Come riconoscere il “vero” biologico

Si parla sempre di più di prodotti biologici e se ne consumano anche sempre di più. Ma quali prodotti possono essere considerati veramente biologici? Solo quelli che hanno una percentuale di ingredienti biologici superiore al 95% del totale. Se un prodotto, quindi, ha una percentuale inferiore, anche se di poco, non può riportare il termine “biologico” nella propria denominazione, ma solo nella lista degli ingredienti. Devono essere comunque indicati gli ingredienti biologici certificati e va segnalata la percentuale sul totale di questi ingredienti biologici.
I “veri” prodotti biologici devono riportare sulla confezione il logo biologico europeo, caratterizzato da una fogliolina verde circondata da 12 stelline. Anche sui prodotti biologici sfusi devono essere riportate le stesse indicazioni delle etichette applicate ai prodotti confezionati.
Nello stesso campo visivo del logo europeo, inoltre, deve essere indicata l’origine delle materie prime:
– Agricoltura UE, quando la materia prima agricola è integralmente proveniente dal territorio comunitario
– Agricoltura non UE, quando la materia prima agricola è importata da Paesi Terzi non facenti parte dell’Unione Europea
– Agricoltura UE/non UE, quando il prodotto è fatto con ingredienti di origine mista
– Agricoltura ITALIA (o altro Paese), quando tutte le materie prime provengono dallo stesso Paese d’origine.
Sulla stessa etichetta deve essere presente anche il codice identificativo dell’organo di controllo, costituito da:
– Una sigla che indica lo stato membro dell’organo di controllo (per l’Italia è IT)
– Il termine che rimanda al metodo di produzione biologico (in Italia è “Bio”)
– Il numero attribuito dall’autorità competente a ogni organismo
Infine, sempre nella stessa etichetta, deve essere specificato anche il codice dell’azienda che per ultima si è occupata della lavorazione del prodotto, codice che viene attribuito dall’organo di controllo competente.
Se siete alla ricerca di “veri” e genuini prodotti biologici, potete fare un salto a Novi Ligure, in provincia di Alessandria, dove si trova l’azienda agricola biodinamica La Raia, che produce diversi prodotti biologici:
– Tre diversi tipi di miele biologico: un miele monofloreale di acacia, un aromatico miele millefiori d’inizio estate e un inconfondibile miele di bosco.
– Farine di farro monococco, di farro dicocco, di farro spelta e di segale; dalla farina di farro dicocco, macinata a pietra, vengono prodotti anche diversi tipi di pasta fresca da parte del pastificio Pasta d’Alba, un laboratorio artigianale a conduzione familiare che ha voluto impostare tutta la propria produzione sulla base dei principi biologici.
– Carne di fassone proveniente da allevamento biodinamico di mucche di razza fassona; le mucche, allevate con metodo “Grass fed”, vengono fatte pascolare liberamente nei campi dell’azienda agricola e si nutrono solo di erba.
La Raia offre anche la possibilità di acquistare i propri prodotti comodamente da casa grazie a PortaNatura, un servizio di consegna a domicilio attivo in Piemonte, Liguria e Lombardia.

Leave A Comment

Your email address will not be published.