Article Marketing

article marketing & press release

I disturbi dell’umore e le cure possibili

Ad ognuno di noi capita alle volte di subire un cambio repentino di umore. Un momento prima si era felici e l’attimo dopo ci si sente molto giù di tono.
“Malesser” di questo tipo sono oggi diventati abbastanza quotidiani e diffuci un pò tra tutte le fasce d’età. Spesso si tratta di semplici “momenti no”, ma alle volte dietro quel cambiamento di stato d’animo potrebbe nascondersi una patologia.
Le alterazioni repentini e costanti del tono dell’umore vengono detti “Disturbi dell’umore” e comportano un cambiamento di stato d’animo sia in direzione dell’euforia che della tristezza.
In psicologia si suole suddividere questi disturbi in:
1)Disturbi depressivi
2)Disturbo Bipolare
Se, poi, si fa riferimento all’ezimologia, vale a dire a quella branca disciplinare che cerca di costruire modelli circa i fattori che causano la formazione di una malattia, allora si può fare un ulteriore distinzione in:
1)Disturbo dell’Umore Dovuto a Condizione Medica Generale
2)Disturbo dell’Umore indotto da sostanze
I disturbi dell’umore sono oggi purtroppo molto comuni e la situazione è aggravata dal fatto che spesso questi problemi vengono sottovalutati e nella stragrande maggioranza dei casi rimangono confinati tra le mura domestiche. Così chi ne soffre si sente doppiamente escluso, lasciato solo con la sua patologia che, spesso, viene anche vissuta con vergogna.
Una situazione critica, che si sta trasformando in una vera e propria emergenza sociale. A dircelo sono i dati che confermano come, ad esempio, in un solo anno in Lombardia più di un milione e mezzo di persone sono state colpite da disturbi dell’umore.
Le cure esistono e tra queste la più efficace è senza dubbio la psicoterapia cognitiva-comportamentale,che ha un’efficacia equivalente a quelle dei farmaci nell’affrontare condizioni acute, visto che gli psicoterapeuti tendono ad esplorare i pensieri disfunzionali, adottando contemporaneamente tecniche comportamentali che attengono alla gestione delle attività, al problem-solving e allo sviluppo dell’assertività.
Guarire, quindi, si può basta accettare la propria condizione e superare lo stato di vergogna nell’affidarsi a un supporto psicologico. Oggi ciò è più facile, grazie alla possibilità di poter trovare specialisti nella propria città, ad esempio psicologi Roma o a Napoli, grazie alla Rete, in maniera veloce e discreta.

Leave A Comment

Your email address will not be published.