Article Marketing

article marketing & press release

Satinatura tubi: vantaggi e differenze con la sabbiatura e la zincatura

La satinatura dei tubi è un processo che permette di ottenere un effetto estetico particolarmente raffinato in un prodotto in metallo: si tratta di una lavorazione privilegiata da tutti coloro i quali desiderano conferire ai propri tubi il classico “effetto opaco”, in alternativa agli altrettanto comuni effetti che è possibile ottenere tramite la lucidatura e la cromatura. La satinatura metalli è quindi un trattamento finale, effettuato mediante specifiche macchine abrasive, in grado di rifinire metalli come l’alluminio, l’acciaio inox, l’ottone o il ferro. Ma cosa differenzia la satinatura dalla sabbiatura o dalla zincatura?

  • SATINATURA E SABBIATURA
    La sabbiatura è un altro “trattamento classico” che viene operato durante il ciclo di pulizia superficiale dei metalli. Sebbene in molti casi possa trattarsi di un trattamento intermedio, molte aziende utilizzano la sabbiatura per ottenere un effetto finale estetico contraddistinto dall’erosione dello strato superficiale di un metallo attraverso l’abrasione operata mediante un getto di aria compressa con sabbia fine. Una volta che l’operazione di sabbiatura sarà ultimata, il risultato ottenuto sarà gradevole al tatto e opaco alla vista.
  • SATINATURA E ZINCATURA
    La zincatura è un trattamento con il quale viene applicato un rivestimento di zinco su un elemento in metallo. In questo modo il produttore cerca di proteggere l’elemento metallico dall’azione corrosiva del tempo e degli agenti atmosferici.
  • SATINATURA E BURATTATURA
    La burattatura è un particolare tipo di trattamento che – contrariamente alla satinatura tubi – avviene attraverso rotolamento e sfregamento dei pezzi posti all’interno di una vasca vibrante, utilizzando come materiale abrasivo delle sfere (generalmente in acciaio o in porcellana). A seconda delle caratteristiche del processo, i risultati saranno differenti.
  • SATINATURA O OSSIDAZIONE
    L’ossidazione del metallo è un altro particolare trattamento che mira a proteggere l’alluminio dall’aggressione di agenti esterni. Attraverso l’ossidazione, o anodizzazione, l’alluminio viene ricoperto di uno strato di ossido poroso, trasparente e non friabile, che contraddistinguerà il tubo per durezza e compattezza (eventualmente, può altresì essere oggetto di colorazione). Lo spessore e le altre caratteristiche dell’ossidazione variano a seconda delle esigenze del committente.

Alla luce di quanto sopra, ne deriva che le superficie metalliche possono essere trattate in maniera varia e personalizzata. Per poter arrivare a definire il migliore risultato, il nostro consiglio è quello di parlarne apertamente con il vostro fornitore, affinchè possano essere trovate le migliori strategie per poter giungere al conseguimento dell’effetto ideale.

Leave A Comment

Your email address will not be published.