Article Marketing

article marketing & press release

Shopping a Milano e relax guidando lungo le sponde del Lago di Como

Un fine settimana lungo a Milano, in occasione
dei saldi estivi? Perchè no! Manca solo un mese, visto che la data di inizio
ufficiale è il 3 luglio.

 

L’idea è questa, se avete intenzione di spostarvi
anche dal centro sud Italia: raggiungete il capoluogo lombardo in aereo o
treno, godetevi lo shopping sfrenato nel quadrilatero della moda, ma anche in
Brera spingendovi fino a Corso Como, oppure nella zona residenziale intorno a
Corso Vercelli e Via Marghera, aree poco conosciute ai turisti, perchè presidi della vera “milanesità”.

Poi,
per decongestionarvi dalla calura estiva, e tra l’altro non c’è giro a Milano che
non preveda anche una visita ad alcuni dei suoi monumenti più importanti, come
il Duomo e il Castello Sforzesco, potete pensare di fare un allungo verso il
Lago di Como, per il quale vi propongo un ricco, ma rilassante, itinerario.

Per
partire, potete rivolgervi a un Autonoleggio Milano, ve ne sono parecchi in zona stazione Centrale ad esempio, e partire alla
volta di uno dei più bei laghi italiani, noto in tutto il mondo, forse
ultimamente anche grazie all’esposizione mediatica ricevuta dalla presenza di
George Clooney, che vi possiede una bellissima villa.

È
sono proprio le dimore patrizie delle vecchie famiglie nobili lombarde, che
costeggiano il lago di Como, lo spunto per questo itinerario, il cui tema sono
la natura emozionante e una serie ininterrotta di ville da sogno.

Per
visitarlo l’ideale è seguire la litoranea del lago, conosciuta come la antica
Via (o Strada) Regina. La prima sosta è a Cernobbio, nella nobile Villa
Erba, affacciata su un maestoso parco con vista lago. Il regista Luchino Visconti vi trascorse
l’infanzia, mentre oggi è location di prestigiosi summit di rilievo mondiale, punto
di ritrovo per i massimi vertici della politica, della finanza e dell’industria
internazionale.  La villa oggi vanta un
esclusivo hotel e un campo da golf a 18 buche.

Moltrasio accoglie il visitatore nelle strette e fitte stradine. Da non perdere la Chiesa di Sant’Agata, costruita
nell’XI secolo in stile romanico
con la grigia pietra locale. Accanto alla chiesa si trova Villa Passalacqua. Di impianto
settecentesco, è impreziosita da un giardino a terrazze digradanti.

Nota
per Villa Oleandra e Villa Margherita, le residenze
dell’attore George Clooney, Laglio vanta una splendida vista sul
lago.

Brienno è un borgo di origine medievale collocato alle pendici del Monte San
Bernardo e del Monte Briante. Da vedere la Chiesa di San Vittore (XI sec.) con il caratteristico campanile
detto comacino e la Chiesa dei Santi Nazaro e Celso.

Argegno è un altro borgo medievale, con pittoresche
botteghe artigiane, per riprendere il fino dello shopping…Riprendendo
la Vecchia Strada Regina in
pochi chilometri si raggiunge Sala
Comacinada cui raggiungere l’Isola
Comacina, con i resti della Chiesa di Sant’Eufemia, rara per la sua
pianta a tre absidi.

La
tappa successiva è Ossuccio, su
cui svetta il campanile a vela della Chiesa
dei Santi Giacomo e Filippo, edificata nel secolo XI con le fondamenta poggiate sull’acqua. Incantevole
anche la Chiesa di Santa Maria Maddalena, anch’essa impreziosita da un bel
campanile. Da qui si può salire al Santuario
della Madonna del Soccorso, costruito nel XVI secolo per venerare la
trecentesca statua della Madonna col bambino, ritenuta miracolosa. Qualche
secolo più tardi, fu aggiunto il Sacro Monte: un complesso monumentale con 14
cappelle.

Prima
tappa della Tremezzina, è Lenno.
Da vedere la settecentesca Villa del
Balbianello, di proprietà del Fai, e la zona paleocristiana, su cui si
ergono due interessanti esempi di architettura sacra: la Chiesa di Santo Stefano e il Battistero. Da qui ci si muove verso Tremezzo, il paese che dà il nome al
territorio, un borgo sul lago da cui si gode una splendida vista e il cui
gioiello è Villa Carlotta,
edificata nel Settecento in onore di Carlotta
di Prussia e arricchita nel secolo successivo, perfino con sculture di Antonio Canova.

Stradine
strette e ricordi antichi: Menaggio
invita il visitatore nei suoi tesori, tra i quali spiccano la Chiesa barocca di San Carlo e la
Chiesa romanica di Santo Stefano.

Da
qui prendete il traghetto per raggiungere Bellagio, che vanta albergi a cinque stelle ed
eleganti botteghe artigiane e
dove potrete visitare Villa Serbelloni,
sede della Fondazione
Rockefeller, che accoglie il visitatore nel suo parco con piante
secolari e roseti.

Di Villa Melzi si può ammirare il parco, mentre a Varenna è consigliata la visita a Villa Monastero, sontuosa residenza
nobiliare con un grande parco aperto al pubblico.

Leave A Comment

Your email address will not be published.