Article Marketing

article marketing & press release

Oro usato come i compro oro lo valutano

Siamo soliti percorrendo le strade delle città incontrare insegne di negozi con la scritta compro oro Firenze o Roma, Milano, Torino a seconda della città in cui ci troviamo, anche i paesi più piccoli non immuni dalla diffusione di questa tipologia di attività, anche se ultimamente il loro numero sia calato rispetto al boom di qualche anno addietro la loro presenza rimane comunque capillare sul territorio.
Il ruolo che svolgano queste attività è alquanto esplicito, i negozi compro oro si occupano di ritirare gli oggetti e i gioielli in oro acquistandoli direttamente dai privati come rottami per poi rivenderlo una volta raggiunta una certa quantità ai banchi di metalli autorizzati.
I banchi metalli provvederanno alla fusione degli oggetti in oro usato e alla separazione dell’oro dagli altri metalli per realizzare lingotti puri da rivendere nuovamente sul mercato come oro puro destinato ai vari utilizzi successivi.
Ciò che però è più interessante conoscere è come i compro oro valutano l’oro usato che acquistano dalle persone, gli oggetti o i gioielli che vengano valutati devano essere interamente realizzati in oro e nel caso di presenza di pietre o quant’altro queste verranno smontate per avere il peso esatto del solo oro usato.
Parallelamente al peso il compro oro si accerterà della stima dei carati dell’oro che compone l’oggetto, bisogna sapere infatti che l’oro è un metallo troppo morbido per essere utilizzato i assenza di fusione con altri metalli ed è piuttosto raro possedere un gioiello o un oggetto che sia realizzato in oro puro.
Una delle poche eccezioni sono i lingotti che vengano generalmente realizzati in oro al 100% contraddistinto dalla dicitura oro 24 carati, altre eccezioni possano essere le monete da investimento realizzate anche esse con percentuali elevate prossime alla purezza totale.
Generalmente in italia la gioielleria considerata di buona fattura viene realizzata in oro a 18 carati che consiste in una lega aurea pura al 75% con il restante 25% composto da altri metalli che vengano scelti a seconda delle necessità di realizzazione dell’oggetto.
Il compro oro usato una volta stabilito il peso e accertata la veridicità dei carati che in genere sono espressi per mezzo marcatura sugli oggetti proporranno la loro valutazione dell’oggetto, il prezzo di acquisto viene stabilito partendo dalla quotazione dell’oro del momento che varia a seconda delle oscillazioni del mercato finanziario.
Il prezzo che viene stabilito dalla borsa fa riferimento all’oro puro non lavorato rappresentato dai lingotti da investimento ufficiali che sono i soli ad essere garantiti per la loro purezza senza la necessità di ulteriori analisi.
Al contrario il prezzo che i compro oro propongano pur partendo dal prezzo di borsa dovrà essere scontato del costo delle successive lavorazioni necessarie a ritrasformare l’oro usato in oro nuovo e puro, a questi costi si dovrà aggiungere una certa percentuale di guadagno che rappresenterà il compenso dell’operatore.

2 Discussions on
“Oro usato come i compro oro lo valutano”

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Copyright © 2018 www.article-marketing.eu - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA