Article Marketing

article marketing & press release

Piccoli animali domestici

Ormai è risaputo che possedere un animale domestico produce un effetto positivo dell’umore creando serenità, gioia e divertimento; i benefici associati agli animali domestici si estendono alla salute del proprietario e di chiunque li ami.

I criceti

A volte a causa delle dimensioni ristrette dell’abitazione o dell’assenza di spazi idonei ad ospitare l’animale, non è possibile possedere un cane o un gatto ma non per questo si deve rinunciare alla compagnia di un piccolo animale domestico. Tra le scelte possibili si può optare per un piccolo criceto che richiede, essendo un animale delicato, la dedica di molta attenzione anche perché essendo amato dai bambini potrebbe rischiare di subire trattamenti inadeguati. I criceti, sono solitamente tenuti in una gabbia che comprenda maggiore spazio in senso orizzontale, inoltre, questa deve essere pratica da pulire e spaziosa; è sempre meglio posizionarla in luoghi non assolati o esposti a correnti d’aria; il fondo della gabbia andrà ricoperto di uno strato di lettiera a base di legno. I criceti si alimentano di mangimi appositi esistenti in commercio ma anche di frutta, verdura, fili d’erba e dolci.

Gli uccellini

Se la preferenza ai comuni criceti, è quella di avere un uccellino o più, si potrà scegliere tra il Diamante di Gould con le piume dai colori vivi e variegati; oppure si può scegliere il comune canarino originario delle Isole Canarie e di tendenza canterina; il varipinto pappagallo dalle conosciute capacità vocali; ed ancora, il Diamante Mandarino robusto, tondeggiante e originario dell’Australia. La gabbia degli uccellini deve estendersi in verticale diversamente da quella prevista per i criceti, inoltre deve corrispondere ad uno spazio dove possano spiegare le ali in libertà e percorrere brevi distanze in volo; un accorgimento utile per la pulizia della gabbia, è il posizionamento di fogli di giornale sul fondo.

Altri piccoli animali domestici da adottare

Oltre i criceti e gli uccellini, la scelta di adottare un piccolo animale può riguardare anche tartarughe, conigli e pesci rossi. La tartaruga non ha necessità di una gabbia ma si può tenere comodamente nel giardino tenendo conto che in inverno scaverà la terra per trovare riparo in vista del letargo, mangia prevalentemente frutti, gambi dei legumi, foglie verdi, lattuga e cetrioli; i pesci rossi richiedono cibo frequentemente caratterizzato da fiocchi alimentari disponibili in commercio e composti da alghe, ortaggi, lievito rosso, spirulina e derivati di pesci e gamberi ed inoltre, vanno tenuti in appositi e spaziosi acquari che necessitano il cambio regolare dell’acqua e la pulizia ordinaria; ed infine simile ai criceti quanto a delicatezza ma dotato di dimensioni maggiori, è il coniglio che necessita di cure per via della sua naturale fragilità e richiede periodicamente di uscire dalla gabbia per passeggiare nello spazio minimo di una stanza; i suoi alimenti preferiti sono il fieno, i mangimi a base vegetale con vitamine o sali minerali, e ancora verdure come sedano, finocchi, cicorie e catalogna.

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Copyright © 2018 www.article-marketing.eu - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA