ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ' active_time = 1516241335, active_ip = '54.83.81.52', activ' at line 2
---
REPLACE INTO it_active SET active_id = , active_time = 1516241335, active_ip = '54.83.81.52', active_user_agent = 'CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)', active_session = 'dipjfslu87is93ht1v5ghudjr0'
---
ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3
---
SELECT * FROM it_comments, it_users WHERE user_id = comment_author_id AND comment_topic = 87179 AND comment_type = 'articles' AND (comment_state = 1 OR comment_author_id = ) ORDER BY comment_date ASC
---
You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3 Presentazione "Il lavoro possibile" di Debora De Nuzzo

Article Marketing

Articoli, recensioni e comunicati stampa

Presentazione "Il lavoro possibile" di Debora De Nuzzo

Inviato da: FabioMin | Visite totali: 0 | Numero di parole: 722 | Data: 18-09-2015 - 11:09 AM



Si può lavorare bene in ambenti belli e sani? Come progettarli?
Molte le persone presenti alla presentazione tenutasi il 15/09/2015 della prima opera della giovane autrice Debora De Nuzzo “Il lavoro possibile. Metodo progettuale per il benessere e la produttività delle imprese”, edito da Edizoni FerrariSinibaldi. La discussione, ospitata da Cargo High Tech di Milano, è stata impreziosita dai contributi di Renata Borgato, formatrice, Ugo Cappello, geometra e Giovanni Lanzone, giornalista e filosofo, per le Edizioni FerrariSinibaldi, come moderatrice Arianna Girard, psicologa. Una domanda apre il dibattito e incuriosisce: cosa ci fanno allo stesso tavolo una formatrice sul tema della sicurezza, un geometra, una progettista, un giornalista e una psicologa? Il filo conduttore è il benessere delle persone e dei lavoratori, una sfida che mette in campo diversi professionisti e che interpella non da ultime, le aziende e gli imprenditori. Secondo l’autrice esistono modi per progettare gli ambienti di lavoro non solo belli, ma anche luoghi in cui star bene e lavorare meglio, in cui l’incidenza degli infortuni è minore. In cui si è più felici e le relazioni sono più fluide. Produttività e benessere quindi diventano un tutt’uno. Debora De Nuzzo introduce un modello progettuale dei luoghi di lavoro che descrive come un “nuovo un nuovo modo di fare progetto”; quest’ultimo unisce i saperi e le competenze di tre materie apparentemente distanti tra loro: l’Architettura, la Sicurezza sul lavoro, il Marketing. Questi strumenti, quando ben combinati, permettono di progettare non solo la fisicità degli spazi bensì anche l’organizzazione e gestione dell’intero luogo di lavoro, con lo scopo di creare ambienti belli e confortevoli, sani e sicuri, stimolanti e produttivi che assicurino al tempo stesso il benessere del lavoratore e di conseguenza la miglior performance aziendale. Il libro è arricchito dalla presenza di alcuni casi studio, esempi di aziende che già sono sulla “buona strada” che hanno sposato un modello progettuale di questo tipo, come per esempio GUNA S.p.A o IMMERGAS S.p.A. che ci raccontano la loro storia dalla platea. Due esempi di imprese particolarmente attente al benessere dei propri lavoratori, tanto da poter investire in progetti importanti di Responsabilità sociale. Si delinea quindi un ruolo importante degli imprenditori, non solo nella garantire reddito a molte famiglie, ma nel prendersi cura dei propri dipendenti e fare da modello valoriale su larga scala. La metodologia progettuale del “lavoro possibile” si applica in tutti i contesti di lavoro, che possono essere migliorati divenendo confortevoli, belli e sicuri. Questo non vale solo per gli uffici o le aziende di produzione ma anche i cantieri, fabbriche. Spesso si pensa che questi progetti di “lavoro possibile” siano molto costosi per le aziende, sia in termini economici ma anche di tempo impiegato per progettare e realizzare i cambiamenti. Debora De Nuzzo evidenzia l’importanza del concetto di investimento a lungo termine, sottolineando come nella maggior parte dei casi siano già esistenti all’interno dell’azienda le risorse che possono essere utilizzate, ri-pensate, ri-progettate per creare un migliore ambiente di lavoro. Tutto questo grazie anche alla personalizzazione della progettazione, della formazione e della consulenza partecipata. Debora De Nuzzo. Progettista, consulente in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e formatrice. Collabora con aziende, studi professionali ed enti che si occupano di sicurezza e formazione. Nel suo lavoro si interessa a ricercare, inventare e proporre le migliori soluzioni progettuali ed organizzative per far convivere interessi, luoghi e persone. Ha pubblicato vari articoli su temi che riguardano la composizione degli spazi di lavoro e la gestione di alcuni rischi aziendali tra cui “Arch, Sic, Mark: un nuovo approccio allo spazio del lavoro” e “Spazi molteplici per luoghi di lavoro ergonomici”. “Il lavoro possibile” è il suo primo libro. Pagina Facebook del libro https://www.facebook.com/Il-Lavoro-Possibile-1068722219823203/timeline/?ref=ts (www.facebook.com) Scheda IBS http://www.ibs.it/code/9788867631261/de-nuzzo-debora/lavoro-possibile-metodo.html Scheda sul sito dell'Editore http://www.edizioniferrarisinibaldi.com/store/Products/289-il-lavoro-possibile.aspx

Note sull'autore

Ufficio Stampa
_________________________________________
Edizioni FerrariSinibaldi
Via Ciro Menotti 9 - 20129 Milano
Phone +39  02  83421879
Fax +39 02 83422112
Web www.edizioniferrarisinibaldi.com

Commenti

Nessun commento postato.

Scrivi un commento

Per poter commentare devi prima effettuare il login.
Copyright © 2018 www.article-marketing.eu - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA