ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ' active_time = 1516360893, active_ip = '54.226.41.91', acti' at line 2
---
REPLACE INTO it_active SET active_id = , active_time = 1516360893, active_ip = '54.226.41.91', active_user_agent = 'CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)', active_session = 'pioihueq5qpsll0gvdg116hfm0'
---
ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3
---
SELECT * FROM it_comments, it_users WHERE user_id = comment_author_id AND comment_topic = 70727 AND comment_type = 'articles' AND (comment_state = 1 OR comment_author_id = ) ORDER BY comment_date ASC
---
You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3 Quando il Potere danneggia chi lo subisce

Article Marketing

Articoli, recensioni e comunicati stampa

Quando il Potere danneggia chi lo subisce

Inviato da: aldozarattin | Visite totali: 0 | Numero di parole: 490 | Data: 7-01-2014 - 10:56 AM



PotereQuesto piccolo articolo vuole essere una riflessione su un pensiero che sento molto spesso esprimere verso la classe politica e su chi ha privilegi decisionali che influenzano la nostra vita di tutti i giorni.
Mai come oggi viviamo un’epoca che, provocata da poteri collocati al di sopra del reale bisogno quotidiano e individuale, ovvero quello che effettivamente serve alla massa, modifica con imposizione lo stile di vita attraverso decisioni prese a tavolino senza nessuna sorta d’esperienza vissuta.
Le decisioni poi tramutate in “decreti legge” vanno a colpire ognuno di noi con degli standards che non sono compatibili, portando confusione e disagio che si ripercuotono nella nostra sfera di rapporti con chi è connesso al nostro sistema, che sta funzionando e crea produttività, danneggiandolo.
Portando un esempio, un mio caro amico che opera da molti anni nel settore commerciale al dettaglio, si è confidato e sfogato per il disagio creatosi nel suo posto di lavoro, a causa di decisioni imposte dai titolari.
Questa presa di posizione, senza un motivo particolare che imponesse tale azione, intrapresa dai titolari stessi (probabilmente era subentrata la noia), attraverso criteri prettamente personali e senza nessuna consultazione, con conclusioni ignoranti dal sistema commerciale già ottimizzato e con strategie e disposizioni acquisite nel tempo con test commerciali, attuata senza nessuna esperienza lavorativa reale sul campo.
Anche rispettando la buona fede per questo atto inconsulto del titolare, ha dovuto soccombere e piegarsi alle volontà resettando mestamente la propria esperienza e ripiegare negli errori imposti dal Potere.
Quello che ne è uscito fuori fu una gran confusione perdendo automatismo mnemonico che un venditore al dettaglio deve possedere nella gestione delle vendite, causando uno spreco d’energie e una disposizione visiva anti-commerciale.
Le esigenze reali vengono percepite solo sul campo di battaglia, che si tratti di lavoro, servizi sociali, vita quotidiana, perciò chi è al Potere dovrebbe imparare a scendere per capire, toccando con mano e con un punto di vista diverso per poi trovare il giusto equilibrio nell’esercitarlo.
La politica governativa deve cambiare ed essere molto più vicina al popolo, osservando e ascoltando realmente il bisogno sociale ed esercitare il Potere affidatole in soluzioni compatibili, senza creare confusione e instabilità ma ridare visione e speranza. Il rispetto delle leggi è conseguente all’equità e semplicità; la burocrazia selvaggia causata imposta da politicanti ignoranti, crea solamente lo stallo del motore provocando lo scontento di tutti che può sfociare alla ribellione.
Cari politici, venite a vivere tra il popolo per un po’ di tempo, imparereste molto di più che rimanere seduti tra quelle poltrone dorate…!

Aldo Zarattin (www.come6cosa6.com)

Note sull'autore

Sinceramente, voglio descriverti nella maniera più semplice possibile chi sono io!
Mi chiamo Aldo Zarattin, ho 57 anni (classe 1954), sono sposato dal 1981 e separato da 7 anni. Vivo in solitario, non mi sono creato nuovi legami sentimentali perché, in primis, non sono interessato e non ho nessun desiderio nello specifico, poi, amo e sento dentro di me che amerò sempre la mia famiglia, cioè mia moglie Fiorenza e il mio adorato figlio Tomaso (che, sono convinto ciecamente, tutti i padri di questa terra vorrebbero un figlio così).
Il vivere in eremitaggio mi ha portato ad introdurmi nello studio del Marketing in un modo così famelico da non esser mai sazio, facendo ricerche sempre più avanzate da ottenere una nebbia fitta sull’argomento e andare a tastoni per non incocciare in qualche sorta di muro.
Arrivato ad avere una miriade d’informazioni, buone e fasulle, mi sono fatto questa domanda: “Ma, caro Aldo, se vai avanti in questo modo non otterrai mai un risultato veritiero e legittimo! Sarà meglio adottare un sistema più adeguato per sprecare nient’altro che tempo ed energia…”
Ho resettato il mio cervello….mi sono promesso di seguire una procedura sensata e così mi sono iscritto ad una membership (Cerchia Ristretta di Italo Cillo) che ti conduce a manina nel Marketing online in un metodo così semplice e facilmente implementativo che mi ha illuminato e sgomberato il mio cervello da tutta la nebbia che avevo accumulato.
Lo scopo di tutto il mio impegno, oltre al fascino che mi attrae, era di impormi nel mercato online per ottenere un bonus vitae che mi desse lo stile vivendi che mi permetta di essere libero da ogni subalternazione che ti ammazza il karma e, soprattutto, dare l’aiuto economico a tutte le persone a me più care. In poche parole, guadagnare!
Sono una persona che ama le tradizioni e adora i proverbi dei Vecchi; sono più difficili da collocare oggi ma, se li interpreti profondamente, riesci a trovare il loro giusto incastro. Nonostante l’attaccamento al passato, posso solamente dire che Internet è una macchina “quasi” perfetta, ti porta a casa tutto quello che desideri e può fare di te un uomo nuovo dandoti moltissime opportunità per un radicale cambio di vita.
Credo fortemente che il Marketing faccia parte della nostra vita quotidiana, non solo attraverso gli spot che vediamo noiosamente nella nostra TV, ma, noi stessi, inconsciamente, attraverso la nostra immagine, il nostro look, il nostro atteggiamento, facciamo Marketing; promuoviamo noi stessi! Anche questo è affascinante! ….ed il nostro verbo non è altro che una sorta di “squeeze page” della situazione, catturare nuovi contatti!
Se osserviamo bene, il Marketing non dista molto dal nostro abituale, non è altro che un sunto logico della nostra vita di tutti i giorni, fatta di domande e risposte, solamente creato con formule verbali esaustive e convincenti  in relazione alla tua ricerca; semplicemente…!
Concludendo, vorrei averti dato un’idea di come io possa essere e quale sia la mia filosofia, sono solo una persona semplice che guarda tutto con grande ottimismo e che crede fermamente nella forza interiore che ognuno di noi può riuscire a far emergere, scoprendo e aiutandoci con i giusti strumenti.
Ti auguro ogni bene!
Aldo Zarattin

Commenti

Nessun commento postato.

Scrivi un commento

Per poter commentare devi prima effettuare il login.
Copyright © 2018 www.article-marketing.eu - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA