Article Marketing

article marketing & press release

“Ciao, Karol – 1500 lettere di bambini e non alla morte di Giovanni Paolo II”

Suddiviso in 9 capitoli, il libro presenta una raccolta di 1500 lettere e disegni, depositati in Piazza San Pietro dai fedeli di tutto il mondo, nell’aprile del 2005, nei giorni della morte di Giovanni Paolo II.
La copertina del libro e le immagini che scandiscono i 9 capitoli dell’Opera sono state realizzate dal Maestro Giuseppe Afrune, pittore con vasta esperienza nel mondo dell’arte sacra.
Arricchiscono l’Opera gli interventi di: Mons. Pawel Ptasznik, Giorgia Meloni, Luca De Mata, Marco Tosatti, Angela Ambrogetti, Elisabetta Lo Iacono, Rodolfo Lorenzoni, Serena Sartini, Dante Fasciolo, Daniele Venturi.

  • Prefazione: Mons. Pawel Ptasznik – Segreteria di Stato

Il libro che avete in mano non è nato sulla scrivania di uno scrittore. È nato in Piazza San Pietro, durante la lunga agonia di Papa Giovanni Paolo II e nell’ora stessa del suo ritorno alla casa del Padre. Non contiene delle affermazioni teoriche e astratte, ma tutto il carico di amore, di preoccupazione e di gratitudine che riempiva i nostri cuori quando stavamo in silenzio e in preghiera con lo sguardo fisso su quella finestra. La finestra dalla quale ci salutava, ci abbracciava e che poi, dopo essere rimasta a lungo nella semi oscurità, è esplosa di luce per dirci che Lui se ne era andato. Questo libro, dunque, contiene i sentimenti più intimi di coloro che, in quell’istante, hanno sentito di perdere Qualcuno al quale la loro vita era profondamente legata con i nodi della fede, dell’amore e della speranza”.

In quel momento, c’è stata una risposta da parte della gente. Certo, una risposta non solo attraverso le cartoline, i bigliettini, i pezzetti di carta lasciati in Piazza San Pietro, nonché le lettere inviate per posta, contenenti le espressioni spontanee della vicinanza, della gratitudine, del senso di ‘nostalgia’ che molti provavano e, di conseguenza, dei desideri rimasti incompiuti”.

Ora, grazie all’interessamento dei Papaboys, esce questa nuova raccolta. Il libro è impostato secondo le frasi che la tradizione liturgica riserva al mistero dell’agonia, della morte e della risurrezione di Gesù Cristo. In questo modo si è riusciti a far vedere la profonda unione di Giovanni Paolo II con il Cristo e con la sua opera salvifica al centro della vita e della missione apostolica di Karol Wojtyla”.

  • Introduzione: Giorgia Meloni – Ministro della Gioventù (Governo Italiano)

La Beatificazione di Giovanni Paolo II costituisce uno dei momenti più attesi dai cattolici di tutto il mondo, sin dall’istante della sua scomparsa. L’esclamazione “Santo subito!”, spontaneamente scaturita da una Piazza San Pietro raccolta in preghiera nelle ultime ore di vita di Karol Wojtyla e profondamente commossa, è divenuto uno slogan planetario, declinato in lingua italiana ad ogni latitudine, quella lingua che il Papa Polacco ha dimostrato di amare con sincerità già dalle prime storiche battute pronunciate appena eletto al soglio di San Pietro. Giovanni Paolo II è da più parti riconosciuto come un Pontefice “rivoluzionario”, perché ha saputo interpretare al meglio l’epoca che ha vissuto sfruttando appieno i mezzi di comunicazione disponibili per la missione evangelizzatrice affidatagli in quel lontano e indimenticabile 16 ottobre 1978. Tra gli elementi più innovatori che amo ricordare vi sono indubbiamente lo straordinario feeling che egli riuscì ad instaurare con i giovani e la fiducia, piena di convinzione e grazia, che riservò nelle donne, figlia anche della straordinaria devozione che il Papa nutriva verso la figura di Maria, madre di Gesù e sublime esempio di femminilità”.
Per ulteriori informazioni visita il sito www.ciaokarol.it

Leave A Comment

Your email address will not be published.