Article Marketing

article marketing & press release

Sindrome di Asperger: per Greta Thunberg non è uno svantaggio

Sindrome di Asperger: per Greta Thunberg non è uno svantaggio

IMMAGINE IN EVIDENZA: L’attivista contro i cambiamenti climatici sedicenne svedese Greta Thunberg (C) partecipa ad una manifestazione a Montreal, Quebec, Canada, 27 settembre 2019. Credit EPA-EFE / VALERIE BLUM

È stata definita goffa e antisociale, ma non ne è offesa e non ha problemi a dire alla gente che ha la sindrome di Asperger. Greta Thunberg non ha solo attirato l’attenzione internazionale sui cambiamenti climatici, ma anche su Asperger o sull’autismo.

L’attivista diciassettenne Greta Thunberg è attualmente la persona più famosa con Asperger. Altre star con questa condizione includono Susan Boyle della britannica Got Talent , il creatore di Pokémon Satoshi Tajiri e Sir Anthony Hopkins, vincitore del premio Oscar. Thunberg ha parlato apertamente (e con orgoglio) della sua diagnosi, arrivando fino a chiamarla la sua “superpotenza”.

Da quando ha reso pubblica la sua diagnosi nel 2015, Thunberg è emersa come modello ispiratore per coloro che vivono con Asperger. Tuttavia, l’ignoranza ha portato a beffe e critiche a Thunberg e alla sua diagnosi, con alcuni media che si riferivano a lei come “malati di mente” (Michael Knowles su Fox News ), o “profondamente disturbati” (il editorialista di Australian News Corp Andrew Bolt), e Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump la paragona alle regine rosse e bianche di Alice nel paese delle meraviglie .

La sindrome di Asperger (sindrome che significa una raccolta di sintomi per formare un disturbo) è un disturbo dello sviluppo caratterizzato da carenze significative nelle abilità sociali e con comunicazione non verbale. Questi deficit sociali comprendono la difficoltà di interpretare i segnali sociali non verbali, la mancanza di empatia nei confronti del disagio altrui, le risposte emozionali inadeguate, l’uso inadeguato del contatto visivo e la non comprensione della prospettiva degli altri.

La sindrome di Asperger fu descritta per la prima volta negli anni ’40 da Hans Asperger, che la etichettò come “psicopatia autistica” nel 1944. Si ritiene che egli stesso soffrisse di questa condizione. Ha osservato comportamenti simili all’autismo (deficit di abilità sociali e di comunicazione) in ragazzi che avevano altrimenti normale intelligenza e sviluppo del linguaggio. Diversi professionisti hanno sostenuto che quello di Asperger era semplicemente una forma più lieve di autismo e quindi l’ha considerato autismo ad alto funzionamento.

Nel 1994, l’American Psychiatric Association ha incluso la sindrome di Asperger nel Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali ( DSM-IV ) come un disturbo separato dall’autismo. Tuttavia, nel 2013 il DSM-V ha riclassificato Asperger per rientrare nella diagnosi di Disturbo dello spettro autistico (ASD).

ASD copre gravi disturbi dello sviluppo che influenzano la capacità di un individuo di comunicare e interagire con gli altri. L’ASD è una diagnosi ombrello e comprende condizioni come l’autismo e la sindrome di Asperger.

Secondo Claire Battiston, psicologa clinica della Palm Tree Clinic di Cape Town, Asperger “è una diagnosi in sé che noi clinici non usiamo più”. Piuttosto, un individuo che presenta sintomi simili ad Asperger verrebbe diagnosticato come uno, due o tre livelli nello spettro autistico.

“In base ai criteri diagnostici, quello di Asperger sarebbe probabilmente di livello uno [sullo spettro] … il livello uno ha a che fare con un autismo ad alto funzionamento”, ha detto Battiston. Secondo il DSM-V , più basso è il livello, meno supporto potrebbe essere necessario a un individuo. Non ci sono linee guida specifiche per quanto riguarda l’esatto tipo di supporto (da una persona cara o professionale) di cui una persona potrebbe aver bisogno. Qualcuno con autismo di livello uno potrebbe non richiedere molto supporto. Al contrario, un livello due richiederà un supporto moderato e un livello tre richiede un notevole sostegno

Ciò che distingue l’Asperger dall’autismo “classico” sono i suoi sintomi meno gravi e l’assenza di ritardi nel linguaggio. Gli individui con autismo vivono con carenze di abilità sociali e non hanno problemi con la comunicazione verbale. Tipicamente, gli individui con Asperger mostrano un QI verbale superiore alla media o superiore e hanno intelligenza e linguaggio all’interno della normale gamma di funzionamento, che contrasta con gli individui all’estremità superiore dello spettro.

A Thunberg è stato anche diagnosticato un disturbo ossessivo-compulsivo (un disturbo d’ansia caratterizzato da pensieri eccessivi e incontrollabili che portano a comportamenti ripetitivi), disturbo da deficit di attenzione e iperattività (che influenza l’attenzione, l’autocontrollo e la capacità di stare fermi) e selettivo mutismo (un grave disturbo d’ansia in cui una persona non è in grado di parlare in determinate situazioni sociali).

La comorbidità – la presenza di condizioni aggiuntive che si verificano contemporaneamente alla condizione primaria – di Asperger è elevata. Battiston afferma che le persone con Asperger hanno una probabilità del 70% di avere un altro disturbo psichiatrico e una probabilità del 40% di avere due o più disturbi. Come Thunberg.

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), prove scientifiche suggeriscono che i fattori ambientali e genetici possono svolgere un ruolo nello sviluppo dell’ASD. Tuttavia, non esiste una singola causa nota di ASD. Quello che i ricercatori sanno è che è associato ad anomalie nella struttura e nella funzione del cervello. È importante sottolineare che esistono dati coerenti e conclusivi che dimostrano che non esiste alcun nesso causale tra vaccini e autismo.

I bambini e gli adulti con Asperger possono mancare di abilità sociali, ma la condizione ha un “dono” unico: sono più bravi a distinguere tra azioni intenzionali e non intenzionali rispetto agli individui senza il disturbo. Thunberg dice: “Anche [Asperger’s] mi fa vedere le cose fuori dagli schemi. Non mi innamoro facilmente delle bugie, posso vedere attraverso le cose. ”

Quello di Asperger è spesso associato a comportamenti ossessivi e pensiero fuori dagli schemi, il che spiega perché Greta Thunberg attribuisce in parte le sue condizioni per la sua passione e la sua forte natura attivista.

“Vedo il mondo un po ‘diverso, da un’altra prospettiva. È molto comune che le persone dello spettro autistico abbiano un interesse speciale. Posso fare la stessa cosa per ore. Mi rende diverso, ed essere diverso è un dono, direi. ”

FONTE: dailymaverick.co.za
AUTORE: Di Shani Reddy
IMMAGINI: dailymaverick.co.za

Leave A Comment

Your email address will not be published.