Article Marketing

article marketing & press release

La madre più giovane del mondo che ha partorito all’età di 5 anni

La madre più giovane del mondo che ha partorito all’età di 5 anni

Lina Medina

Lina Medina dopo il parto nel 1939
Lina Marcela Medina si conferma la madre più giovane della storia, partorendo alla giovane età di 5 anni e 7 mesi. Lina è nata il 23 settembre 1933, in Perù.
Veniva da quella che sembrava essere una famiglia umile, sua madre di nome Victoria Losea che era una casalinga e suo padre di nome Tiburelo Medina che era un argentiere.

All’età di 5 e 6 mesi, i suoi genitori hanno notato un gonfiore addominale anormale che a prima vista hanno pensato che potesse essere una sorta di tumore, ma non avrebbero mai immaginato che alla diagnosi del dottor Gerardo Lozada, Lina fosse incinta di 7 mesi . All’inizio, i genitori non immaginavano nemmeno che fosse possibile essere incinta a quell’età e presero il dottor Gerardo per uno sciocco. Pertanto hanno portato Lina da uno specialista che ha effettivamente confermato la diagnosi originale.

Stupro, incesto o qualcosa di più spaventoso?

Dopo aver sentito questa notizia, il medico ha chiamato la polizia che ha immediatamente arrestato il padre di Lina come primo sospettato. Dopo una settimana di interrogatori, la polizia ha dovuto rilasciare Tiburelo in quanto non disponeva di prove sufficienti per dimostrare che il padre aveva stuprato sua figlia. Il secondo sospettato era il cugino di Lina che apparentemente aveva difficoltà mentali che facevano pensare alle autorità che sarebbe stato in grado di compiere un atto così orribile, ma ancora una volta senza prove, la polizia non è stata in grado di perseguirlo come il padre del figlio di Lina.

Victoria Losea e Tiburelo Medina (i genitori di Lina)

 

Victoria Losea e Tiburelo Medina (i genitori di Lina)

Le autorità hanno cercato di ottenere alcune risposte da Lina alla presenza di sua madre per vedere se si ricordava di averla ferita o violentata. Con la bambina estremamente confusa su tutto ciò che le stava accadendo, la polizia non ha ancora portato a potenziali sospetti o sospetti. Senza ulteriori prove, né indizi, le autorità hanno abbandonato il caso.

In un articolo sul caso del 1955, l’autore Luis Leon afferma che molti dei remoti villaggi del Perù hanno organizzato regolari “feste religiose” che hanno portato a sesso di gruppo o addirittura a stupri che includevano minori o bambini di giovani come Lina. In assenza di una teoria più plausibile sul caso di Lina, si ritiene che sia stata di fatto violentata in uno di questi strani e malati festival.

Parto all’età di 5 anni

A causa della sua giovane età e del corpo non sviluppato per una gravidanza, l’unico modo per lei di dare alla luce il bambino era attraverso un taglio cesareo, questo comportava molti rischi che avrebbero potuto mettere a rischio la vita di Lina. Quando Lina era incinta di 8 mesi e i suoi genitori erano sotto pressione dai media, sua madre ha confessato che Lina ha iniziato le sue mestruazioni all’età di 3 anni. In seguito è stata scoperta da specialisti che soffriva di una condizione nota come pubertà precoce, nel senso che i suoi organi sessuali si sarebbero sviluppati in tenera età, le ghiandole che secernono la crescita e gli ormoni sessuali iniziano a funzionare in modo anomalo all’inizio della vita, causando questa condizione.
La causa esatta di questa condizione è ancora sconosciuta.

Lina Medina dopo il parto

 

Lina si sta riprendendo dopo il parto nel 1939

I dottori in maternità sapevano che c’era un’alta possibilità per il bambino di avere grosse difficoltà in quanto all’epoca si pensava che il giovane organismo di Lina non fosse sviluppato, quindi non era in grado di offrire al bambino la nutrizione necessaria durante lo sviluppo durante i 9 mesi di gravidanza .
Miracolosamente, il bambino nacque sano con un peso perfetto di 2,7 chilogrammi e, per coincidenza, il giorno della festa della mamma, il 14 maggio 1939.

Il bambino si chiamava Gerardo Medina, un nome ispirato al medico di Lina che l’aiutò durante il travaglio. L’identità del padre rimane ancora un mistero fino ai giorni nostri. Quel che è certo è che Lina era un’altra giovane vittima innocente di abusi sessuali.
Ciò che è più orribile è che ciò sta accadendo ancora oggi.

Gerardo figlio di Lina Medina, la donna più giovane del mondo

 

Lina con Gerardo all’età di 1 anno

I genitori di Lina hanno cercato di offrire a suo figlio e al nipote un’infanzia normale spiegando loro mentre crescevano la relazione tra i due. È ammirevole che i genitori di Lina abbiano protetto la sua privacy e non abbiano utilizzato la condizione unica di Lina per un guadagno finanziario. Molti ricercatori e medici si interessarono molto al caso di Lina e quindi vollero studiare sia lei che il suo bambino. I genitori di Lina si sono nuovamente rifiutati perché volevano offrire a Lina un’infanzia normale.
Lina Medina - la madre più giovane del mondo - nel 2018

 

Lina Medina nel 2018

Lina è ancora viva e vegeta oggi, all’età  di 87 anni. Non si sa molto di Gerardo Medina, né negli ultimi decenni poiché il pubblico aveva rispettato la privacy della famiglia Medina.

FONTE:  medium.com
AUTORE: Andrei Tapalaga

Leave A Comment

Your email address will not be published.