Article Marketing

article marketing & press release

Greta Thunberg attacca le élite di Davos sul clima mentre Trump sale sul palco

Greta Thunberg attacca le élite di Davos sul clima mentre Trump sale sul palco

DAVOS, Svizzera (AP) – Giovani attivisti climatici, tra cui la giovane svedese Greta Thunberg, hanno riferito alle élite economiche e politiche riunite martedì al World Economic Forum che non stanno facendo abbastanza per affrontare l‘emergenza climatica e li hanno avvertiti che il tempo stava per scadere.

Greta Thumberg a Davos per l'ambienteL’attivista ambientale svedese Greta Thunberg si siede prima della sessione di apertura del World Economic Forum a Davos, in Svizzera, martedì 21 gennaio 2020.
Il 50 ° incontro annuale del forum svolto a Davos da gennaio 20 fino al 24 gennaio 2020.

In un panel nella località sciistica svizzera di Davos, i sostenitori del clima hanno espresso la speranza che la loro generazione potesse lavorare con quelli al potere per realizzare il cambiamento necessario per limitare il riscaldamento globale anche se Thunberg ha detto che non abbastanza è stato fatto.

“Dobbiamo iniziare ad ascoltare la scienza e trattare questa crisi con l’importanza che merita”, ha detto la diciassettenne, proprio mentre il presidente degli Stati Uniti Donald Trump stava arrivando a Davos, dove in seguito ha tenuto un discorso. Trump ha tirato gli Stati Uniti fuori dall’accordo di Parigi per limitare i cambiamenti climatici e ha scambiato polemiche con la Thunberg sui social media.

“Senza trattarlo come una vera crisi non possiamo risolverlo”, ha detto Thunberg, aggiungendo che era tempo di smettere di bruciare combustibili fossili immediatamente, non tra decenni.

Greta Thumberg - Premio Time Magazine come Person of the Year 2019




L’adolescente svedese è diventata famosa organizzando uno sciopero regolare nella sua scuola, scatenando un movimento globale che alla fine le è valso il premio Time Magazine come Person of the Year 2019.  Ai leader riuniti a Davos ha detto che avrebbero dovuto “farsi prendere dal panico” per il cambiamento climatico.

Parlando nel pomeriggio, Thunberg ha ignorato l’annuncio di Trump che gli Stati Uniti avrebbero aderito all’iniziativa del forum economico di piantare 1 trilione di alberi in tutto il mondo per aiutare a catturare l’anidride carbonica dall’atmosfera terrestre.

“Piantare alberi va bene, ma non è abbastanza vicino”, ha detto Thunberg. “Non può sostituire la riduzione dei gas”, ha aggiunto, riferendosi agli sforzi per ridurre drasticamente le emissioni nel breve termine. Thunberg ha accusato i leader di “barare e armeggiare con i numeri “parlando di ridurre le emissioni a” zero netto “- ovvero, non emettendo più carbonio di quanto venga assorbito dal pianeta o dai mezzi tecnici – entro il 2050.

Sebbene ci siano state critiche diffuse sia all’interno che all’esterno degli Stati Uniti sulla decisione di Trump di ritirare gli Stati Uniti dall’accordo sul clima di Parigi del 2015, Thunberg ha affermato che anche il resto del mondo mancava effettivamente degli obiettivi fissati in tale accordo.

Ha respinto l’idea che il cambiamento climatico sia una questione partigiana, insistendo sul fatto che “non si tratta di destra o sinistra”.
Rispondendo a coloro che l’hanno accusata di eccessivo allarmismo, Thunberg ha affermato che il suo messaggio era semplicemente basato su fatti scientifici, non su paure irrazionali.

“La mia generazione non si arrenderà senza combattere”, ha detto. Le sue opinioni sono state riprese da altri attivisti del clima, come Natasha Wang Mwansa, un’attivista di 18 anni dello Zambia che fa campagne per i diritti delle ragazze e delle donne.
Ha detto al pubblico di Davos che “la generazione più anziana ha molta esperienza, ma abbiamo idee, abbiamo energia e soluzioni.”

Salvador Gómez-Colón, che ha raccolto fondi e consapevolezza dopo che l’uragano María ha devastato il suo nativo Porto Rico nel 2017, ha affermato che i giovani attivisti stanno facendo molto di più che parlare. “Non stiamo aspettando cinque, 10, 20 anni per intraprendere l’azione che vogliamo vedere.
Non siamo il futuro del mondo, siamo il presente, stiamo agendo ora. Non stiamo più aspettando. ”

Autumn Peltier, il capo commissario per l’acqua per la nazione Anishinabek degli indigeni in Canada, ha detto che i complimenti non sono quello che stanno cercando al World Economic Forum. “Non voglio i tuoi premi. Se hai intenzione di premiarmi, premiami aiutando a trovare soluzioni e aiutando a fare il cambiamento.

Greta Thumberg a Davos per l'emergenza climatica
Thunberg
ha citato un rapporto pubblicato nel 2018 dal gruppo scientifico delle Nazioni Unite che calcolava la quantità di anidride carbonica aggiuntiva che l’atmosfera può assorbire prima che gli aumenti della temperatura media globale superino 1,5 gradi Celsius (2,7 Fahrenheit). I leader hanno concordato di cercare di rimanere al di sotto di tale soglia quando hanno firmato l’accordo sul clima di Parigi del 2015, ma gli scienziati avvertono che le possibilità di farlo stanno diminuendo.




Thunberg ha osservato che il restante “budget” di carbonio per raggiungere con sicurezza quell’obiettivo era di soli 420 gigatoni di CO2 due anni fa, l’equivalente di 10 anni di emissioni globali.
Anche con un calcolo più ottimistico, mantenere l’aumento della temperatura globale al di sotto di 1,5 C richiederebbe una riduzione massiccia delle emissioni nei prossimi due decenni.

“Questi numeri non sono opinioni o opinioni politiche di nessuno”, ha affermato Thunberg. “Questa è la migliore scienza attualmente disponibile.”

Kirsten Grieshaber e Frank Jordans a Berlino hanno contribuito a questo rapporto.

FONTE: mail.com | apnews.com
IMMAGINI: mail.com | apnews.com

Powered by free press releases service article-marketing.eu

Leave A Comment

Your email address will not be published.