Article Marketing

article marketing & press release

Come gestire il codice html per il testo

La gestione del testo html
Il testo può essere inserito liberamente all’interno del BODY per venire visualizzato. Ovviamente esistono dei tag specifici che servono a controllarne la formattazione e la suddivisione in paragrafi. Tramite gli elementi P, BLOCKQUOTE, FONT e altri è possibile decidere come verranno visualizzati i testi. Tramite le liste puntate, numerate e di definizione si può schematizzare il contenuto e renderlo più leggibile per l’utente, che avrà modo di scorrere la pagina cogliendo al volo i contenuti più interessanti.

I link
Il cuore della rete, la cosa che rende tutto questo così speciale, però, sono i collegamenti ipertestuali. Sono loro, infatti, che permettono ai testi di trasformarsi in ipertesti, alla rete di creare le proprie interconnessioni e, in pratica, al web di vivere. Per creare i collegamenti ipertestuali è sufficiente utilizzare l’elemento A, che tramite l’attributo href rende attiva una parola (o un’immagine, come vedrai nel proseguio) e la collega a un’altra risorsa on line. Tramite l’elemento A è possibile creare dei puntatori interni alla pagina stessa e creare link che posizionano il documento a un punto preciso.

La struttura della pagina
II codice di ogni pagina ha una struttura fissa e definita: alcuni elementi sono fondamentali. Si può pensare un documento HTML come un sistema di scatole cinesi: la maggior parte degli elementi, infatti, ne contengono altri, secondo una sorta di albero gerarchico. Tutto il codice della pagina, ad esempio, è contenuto all’interno dell’elemento HTML () ed è diviso in due “sezioni”, l’intestazione HEAD () e il corpo della pagina BODY (). Nell’intestazione HEAD sono contenuti a loro volta tutti quegli elementi che riguardano la pagina nel suo insieme, come i fogli di stile, i programmi javascript, le parole chiave etc… Nel corpo della pagina BODY vengono inseriti tutti i contenuti, con i vari elementi che determinano il layout della pagina e la loro formattazione.
L’unico elemento che è possibile inserire prima del tag è la definizione del tipo di documento, ossia una stringa non obbligatoria che fa riferimento alla versione di HTML che si sta utilizzando. La versione attuale, HTML 4.01, viene definita dal seguente DOCTYPE:
.
Per creare la tua prima pagina web con un editor di testo, decidi la directory di lavoro per il tuo sito, e apri il programma che vuoi utilizzare. Crea un nuovo file di testo, e salvalo con il nome che preferisci all’interno della directory del sito, dandogli come estensione .html o .htm (per esempio index.htm).
Scrivi nel file il codice di base della pagina, aggiungendo una frase tra l’apertura e la chiusura del tag body. Salva il file, e prova ad aprirlo in Internet Explorer: ecco la tua prima pagina web!

L’elemento HEAD
L’intestazione del file contiene informazioni utili per il funzionamento della pagina.
L’unico elemento visibile dall’utente inserito all’interno dell’elemento HEAD è il TITLE (</strong>…<strong>). Si tratta del titolo della pagina, che viene visualizzato dal browser nella parte superiore della finestra. Vi sono però altri elementi molto importanti che vengono inseriti in questa sezione, come i meta tag, degli elementi che possono svolgere funzioni diverse a seconda degli attributi con cui sono combinati. Tra i loro vari usi, i meta tag sono importanti per la definizione delle parole chiave e della descrizione, che vengono letti dai motori di ricerca.
L’elemento TITLE di questa pagina è “Come gestire il codice html per il testo”, visualizzato in alto a sinistra.
Oltre a ciò, all’interno di HEAD vengono inseriti i programmi javascript utilizzati nella pagina e l’indicazione dei fogli di stile.

Seguimi su questo sito lanciando il search #prosperica

Leave A Comment

Your email address will not be published.