Article Marketing

article marketing & press release

Mercato immobiliare: previsione per il 2016

Le previsioni dell’andamento del mercato immobiliare in provincia di Pordenone per il nuovo anno in corso prendono le mosse da alcuni segnali di cambiamento verificatisi lo scorso 2015 e che hanno in un certo modo interrotto il trend negativo degli ultimi anni 6-7 anni, durante i quali si è assistito ad un progressivo calo delle transazioni e dei prezzi di tutte le tipologie di immobile.

A metà del 2015 si è registrato un lieve aumento delle compravendite, sebbene non si sia però ancora riflesso sui prezzi che restano sostanzialmente invariati. Si prevede tuttavia che questo nuovo andamento delle transazioni possa determinare le condizioni per una risalita anche dei prezzi a partire da metà o fine 2016.

La previsione sopra esposta deve però essere differenziata nei tre settori immobiliari principali, ossia il residenziale, il commerciale e l’industriale, i quali hanno conosciuto evoluzioni leggermente diverse e, pertanto, è lecito attendersi che mantengano anche nel prossimo futuro alcune caratteristiche distintive.

I prezzi medi del mercato immobiliare residenziale per le case in vendita a pordenone hanno interrotto la loro discesa precisamente nel 2014, dopo il quale si è verificata una stasi che perdura tutt’ora e potrebbe mantenersi per tutto il 2016. Al riguardo, alcuni operatori prevedono infatti una possibile risalita soltanto a partire dall’anno 2017, sebbene, per quanto concerne il “quando”, le stime sono ancora piuttosto contrastanti. Diversamente, nell’ambito dei contratti di affitto si assiste già ad una concreta inversione del prezzo medio.

Girando lo sguardo al settore immobiliare commerciale, occorre innanzi tutto dire che questa tipologia di immobili ha saputo difendersi più efficacemente contro la crisi, grazie alla sua migliore capacità di adattamento che gli ha consentito di contenere il calo dei prezzi, dimezzando approssimativamente le perdite rispetto al residenziale.

L’anno 2014 è stato significativo anche per il settore commerciale, il quale ha arrestato il suo trend negativo, per poi invertirlo già al termine del 2015, quindi con lieve anticipo rispetto al resto del comparto.

Per il 2016 si prevede dunque un sostanziale mantenimento della leggera crescita degli immobili adibiti agli esercizi commerciali, a conferma di una possibile ripresa generale.

Quello industriale è il settore che è stato maggiormente penalizzato dalla caduta delle transazioni e dei prezzi, la quale non si è arrestata neppure lo scorso anno 2015. Tuttavia la sensibile ripresa generale, con particolare riferimento al settore commerciale, potrebbe trascinare anche quello industriale verso un segno positivo per il 2016, sebbene resti comunque a livelli minimi rispetto a circa 5-6 anni fa.

In conclusione, per il 2016 si parla di una possibile crescita complessiva del numero di transazioni nel territorio provinciale di Pordenone, ma non sarà comunque travolgente, anche perché sul fronte dell’accesso al credito la situazione non è migliorata in modo rilevante. Gli istituti bancari pagano ancora lo “scotto” delle precedenti esposizioni finanziarie, compiute complessivamente in un contesto generale di eccessi e incautele.

In considerazione delle analisi sopra descritte, il 2016 dovrebbe stimolare anche il settore delle costruzioni edili che versa da molto tempo in uno stato di profonda stagnazione. Ad aiutare la possibile ripresa anche in questo comparto estremamente importante per l’economia del Paese, gioca un ruolo fondamentale la graduale riapertura delle banche alla cessione del credito, in definitiva per chi è alla ricerca di una casa a pordenone questo è forse l’anno giusto per riuscire a comprare una casa in vendita a pordenone prima che mercato immobiliare si riprenda del tutto e che quindi i prezzi iniziano a salire.

Leave A Comment

Your email address will not be published.