Article Marketing

article marketing & press release

Coworking in Italia: lavorare insieme in modo collaborativo

Il coworking è il nuovo approccio al mondo del lavoro, flessibile, economico ed eco sostenibile che consente a professionisti, provenienti da diversi settori merceologici, di affittare spazi di lavoro a prezzi modici, condividendo gli spazi, i costi di gestione, le esperienze e, potenzialmente, creare sinergie di business.
Fenomeno ancora non molto sviluppato in Italia, è ormai una realtà largamente diffusa in Europa e nel mondo.

Coworking significa letteralmente “lavoro condiviso” ma non nella prima accezione del termine: non si tratta di persone che condividono un’attività lavorativa, bensì di professionisti che lavorano in un ambiente di lavoro comune, condividendo così non solo gli spazi, ma anche le spese di gestione ad essi associati. In questo modo persone che normalmente lavorerebbero ognuna da casa propria, possono vivere la propria realtà lavorativa in un luogo comune, con la possibilità di interagire, creando sinergie lavorative o anche più banalmente creare relazioni umane extra lavorative, sentendosi meno sole nel corso della giornata.

Gli spazi di coworking sono strutturati in vari modi: alcuni offrono solo postazioni in open space dotate di pc e connessione, altri invece permettono di noleggiare degli uffici singoli, per andare incontro alle esigenze di quei professionisti che richiedono un maggior livello di privacy o concentrazione per gestire il proprio business.
Diverse sono le modalità di noleggio messe a disposizione dai coworking hub: alcuni permettono di affittarle anche solo per poche ore, mentre altri richiedono un periodo minimo per attivare il contratto di locazione temporanea, il quale può andare da una settimana in su.
Gli spazi di coworking, oltre al noleggio delle postazioni, consentono solitamente di affittare sale riunioni o sale congressi, solitamente con una tariffa oraria molto abbordabile.

All’interno di questi ambienti si svolgono anche eventi e manifestazioni spesso caratterizzati da un’attitudine sociale e basata sulla condivisione delle esperienze professionali e non solo. Per le caratteristiche sopra evidenziate, i coworking hub sono l’ideale per i professionisti che operano in settori quali l’IT development (grafici, sviluppatori di software), designer, architetti e in genere tutte le professionalità caratterizzate da un’alta mobilità come gli agenti di commercio o gli avvocati.

Spesso il coworking è caratterizzato da una grande attenzione all’ambiente: risparmio energetico, stampanti condivise, attività di riciclo dei materiali. Molti coworking hub inoltre scelgono la via della riqualificazione edilizia, sorgendo all’interno di edifici precedentemente adibiti ad uso industriale, come First Floor, realizzato per volontà di un noto studio di architetti del bresciano (Silvano Buzzi & Associati) all’interno di un ex cotonificio del 1800 a Roè Volciano (BS).

First Floor consente di affittare fino a 40 uffici coworking in postazioni desk nell’open space e 8 uffici privati, per i professionisti che necessitano di maggior tranquillità e privacy, per periodi di tempo modulari a partire da 280€ al mese.
Tutte le formule d’affitto sono comprensive dei costi di gestione (luce, acqua, riscaldamento e pulizie), connessione wi-fi, parcheggio e custode. Inoltre è possibile personalizzare gli affitti con servizi extra quali: segreteria di base (smistamento telefonate), segreteria evoluta (gestione agenda), archiviazione file sul server di backup fino a 100 Gb, armadietto di sicurezza, connessione internet veloce e molto altro.

Leave A Comment

Your email address will not be published.