Article Marketing

article marketing & press release

Cessione del quinto: cosa succede in caso di licenziamento del dipendente.

La cessione del quinto dello stipendio è una forma particolare di prestito personale che, a differenza dei normali finanziamenti, non prevede particolari garanzie come ad esempio una doppia firma, ma necessità unicamente di un contratto di lavoro di tipo dipendente.
Spesso nel materiale pubblicitario della società finanziarie si può leggere che la cessione richiede come sola garanzia la busta paga, proprio perché le trattenute per il rimborso del prestito, vengono fatte direttamente dall’amministrazione di competenza del dipendente che ha in carico il prestito. Chiaramente il fatto che tutto ruoti attorno alla busta paga, significa che in caso di licenziamento del lavoratore dipendente, il rimborso delle rate non potrà più proseguire.
La domanda che molti dipendenti si fanno prima di stipulare un contratto di cessione del quinto è quindi abbastanza intuitiva: cosa avviene nel caso di una eventuale perdita del posto di lavoro?
A tal riguardo c’è da dire che tutte le cessioni del quinto dello stipendio, per legge, sono coperte da una polizza assicurativa stipulata al momento della firma del contratto di prestito. La polizza, il cui costo grava chiaramente sul dipendente, copre il soggetto che ha richiesto la cessione del quinto (il cessionato) in caso di morte o di perdita del posto di lavoro. Questo significa che se il dipendente, per cause non da lui derivanti, perdesse il posto di lavoro, la società assicuratrice rimborserebbe l’istituto finanziario. Allo stesso tempo l’ente erogatore però tratterrebbe la quota di tfr che spetta al dipendente, per un importo che non può eccedere la quota residua di debito.
Quindi, sotto questo punto di vista, il dipendente rischierebbe di trovarsi senza lavoro e senza liquidazione. La scarsa probabilità che un dipendente a tempo indeterminato perda il suo posto di lavoro, fa si che questo svantaggio della cessione del quinto, non scoraggi i dipendenti dal ricorrere a questa forma di prestito.
Un lavoratore dipendente che intende richiedere una cessione del quinto a Roma, può ricorrere a vari canali distributivi. Quelli più moderni, sono ovviamente i canali on line, che permettono di ottenere tutte le informazioni di cui si ha bisogno restando comodamente a casa propria . Quintogest, società leader della cessione del quinto, ha creato il sito prestifinanzia.it, che permette a tutti i lavoratori dipendenti di chiedere un preventivo online senza impegno, oltre a fornire tutta una serie di delucidazioni per un prestito consapevole. La cessione del quinto a Roma ha da oggi un nuovo canale commerciale che unisce semplicità a trasparenza: prestifinanzia.it.

Leave A Comment

Your email address will not be published.