Article Marketing

article marketing & press release

Pasqua sul Lago di Como: idee per il weekend

Per chi è alla ricerca di una destinazione “alternativa” per il weekend di Pasqua, il Lago di Como, con il suo clima mite, rappresenta una valida soluzione.
A portata di mano si possono scegliere itinerari naturalistici, culturali… o semplicemente del sano relax.
La visita alle Ville storiche di Como è possibile, infatti, farla attraverso un’escursione in barca o visitandone gli interni alla scoperta di mostre d’arte: Villa Olmo, Villa Carlotta di Tremezzo… sono solo alcune delle ville storiche di Como protette dal FAI.
Un invito a riscoprire i luoghi che fanno bella l’Italia.

Ma numerosi sono i monumenti da visitare in tutta Como: Piazza Duomo (con la straordinaria cattedrale), Palazzo del Broletto (antica sede comunale)…
Di particolare interesse artistico sono anche le chiese medievali (es. S. Marco, S. Nazzaro, Pinacoteca Civica, dalla quale si può raggiungere Piazza Volta, il lago e i giardini pubblici) Una sosta è dovuta anche al Tempio Voltiano, inaugurato nel 1928 per celebrare l’opera di Alessandro Volta, celebre scienziato comasco. Il Tempio ospita più di 200 reperti di cui circa la metà originali. COMO E IL GOLF:
Da George Clooney alle gite in barca, chi pensa a Como pensa innanzitutto al suo bellissimo lago incastonato tra i monti dell’alta Lombardia e la Svizzera. A parte il Lario e le attività sportive acquatiche che vi si possono fare, dalla canoa al windsurf, però, agli amanti dello sport la provincia di Como rivolge un invito davvero unico nel suo genere. Tutto attorno allo specchio d’acqua più scenografico d’Italia si trovano infatti numerosi e attrezzati campi da golf che fanno la felicità di chi ama cimentarsi con mazze e palline. Tra questi, il percorso di gioco più articolato è di certo offerto dal Golf Club Monticello di Cassina Rizzardi. Nato nel 1974, su un’area di circa 140 ettari, grazie all’iniziativa dei fratelli Alessandro e Giuseppe Panza di Biumo. Composto da due percorsi di 18 buche, secondo un modello di sviluppo di assoluta originalità per l’Italia. Il tracciato dei campi, in costante evoluzione rispetto al layout originale, è stato affidato a più progettisti, ultimo dei quali Graham Cooke. Nel resort si trovano la spaziosissima Club House, due ristoranti con terrazze e 6 campi da tennis. E per chi vuole iniziare a giocare a Monticello trova gli istruttori dell’apprezzata Eagle Golf School. È nato invece nel lontano 1962 a Lanzo Intelvi, per opera del grande architetto Donald Harradine, il Golf Club Lanzo, Posto a circa 1000 metri di altitudine. Offre un percorso a 9 buche che si snoda attraverso i boschi e le radure del Pian delle Noci. Anche per questo giocare al Golf Lanzo vuol dire immergersi nell’atmosfera tranquilla e rilassata delle Prealpi lombarde, completata, una volta fuori dal green, dalla elegante Club House appena rinnovata con ristorante dotato di grande terrazza all’aperto. Anche qui per i meno esperti opera una scuola, quella del maestro Emilio Bianchi. Per saperne di più…

Leave A Comment

Your email address will not be published.