Article Marketing

article marketing & press release

Scrivere canzoni – Maggio 2011 Settima pillola – “Canzoni allegre e canzoni malinconiche”

C’eravamo lasciati con l’ultimo post in cui vi ho proposto un giochino testuale.
Scrivere canzoni è anche questo…Parti con una idea anche assurda o magari banale e poi, piano piano, da quella idea navighi, proprio come su internet, e sbarchi dove non avresti nemmeno immaginato lontanamente di arrivare… Ma il primo passo è senza ombra di dubbio salpare.
Volere assolutamente volere qualcosa… Partire superare le mille difficoltà e alla fine realizzarla…
Scrivere canzoni è così.
Ritornando al giochino del precedente post vi do un indizio significativo visto che ancora nessuno ha trovato la soluzione all’enigma.
C’è una frase nascosta all’interno del testo che vi ho proposto che finisce con la parola “insieme”.
Adesso è veramente facile… Non vi dico di più… Vi ruberei la magia di scoprire una cosina simpatica…

Per quanto riguarda il titolo del post su Scrivere canzoni allegre o malinconiche c’è da dire molto poco ma un poco di grande efficacia…

Il nostro orecchio, intendo quello umano, è fatto in maniera tale da ritenere le tonalità minori come malinconiche e tristi e le tonalità maggiori come allegre e gioiose…

Percui è buona abitudine, quando si decide di scrivere una canzone allegra, partire ad armonizzare con un bel accordo maggiore….
Questo darà alla canzone quel tocco di brillantezza che ce la fa definire allegra….
Viceversa se si sta per scrivere una canzone dal sentimento profondo e dalla malinconia galoppante sarà meglio rimanere all’interno di una tonalità minore e partire proprio con un bel accordo minore….
Questo aiuterà naturalmente, a livello di percezione sonora, a far si che quella determinata canzone sia catalogata in una fascia emozionale denotata dalla malinconia e dalla tristezza, ed in alcuni casi queste canzoni sono diventati dei veri e propri monumenti della musica leggera italiana…
Alcune canzoni, come ad esempio PERDERE L’AMORE, fanno un pò da eccezione che conferma la regola perchè pur essendo delle canzoni tristi nel testo, insoma non è mai troppo bello quando una storia finisce e magari non volevi che finisse, partono con una tonalità ed un accordo maggiore e risultano non proprio così strazianti come avrebbero potuto essere se scritte in una tonalità minore… Infatti PERDERE L’AMORE parte in RE maggiore e non da l’idea di essere una canzone straziante…
In generale quindi:

  1. Minore = Triste
  2. Maggiore = Allegro

E’ tutto per questo post.
Vi sfido a trovare la soluzione al post precedente e la vostra vista, ve lo confesso sinceramente, mi sta un pò deludendo.

Ringrazio le tante persone che stanno seguendo il Blog e ringrazio anche coloro i quali mi stanno facendo i complimenti via mail per il minicorso in sette lezioni…

Un saluto carissimo

Roby Spagnuolo www.robyspagnuolo.com

Leave A Comment

Your email address will not be published.