Article Marketing

article marketing & press release

FORNELLI ROVENTI: TORNA LA SFIDA TRA APPASSIONATI DI CUCINA

Riparte il 7 novembre il talent show che ha appassionato Verona
Il Ristorante Borsari 36 apre la stagione invernale con la seconda edizione di Il Borsari è Servito, talent show per appassionati di cucina. Dopo il grande successo della prima serie, infatti, lo chef Carmine Calò ed il suo staff non hanno resistito alla voglia di dare di nuovo il via alla gara tra amanti del buon cibo.
8 concorrenti si sono sfidati nella cucina del Borsari 36 di Verona, ma solo in 4 sono arrivati fino alla finale del 13 giugno.
Gli oltre 300 spettatori che hanno partecipato come pubblico, hanno detto la loro alzando le palette per votare il loro preferito, anche se spettava ai tre giudici professionisti dire l’ultima parola. Come nei migliori talent show, infatti, lo chef Carmine Calò, la direttrice della scuola di cucina E’ Cucina Martina Cortelazzo e il food blogger Alessandro Gerbino, decidevano ogni sera chi si meritava l’opportunità di arrivare alla puntata finale. Divertente, emozionante e…buonissimo, il Borsari è Servito ha conquistato il pubblico sia in sala che a casa: la diretta sui social network, infatti, ha permesso ai supporters lontani di votare e commentare i loro preferiti anche in diretta streaming.
“Il livello dei concorrenti ci ha stupito” ha rivelato lo chef Carmine Calò, “non ci aspettavamo così tanta professionalità in persone che cucinano principalmente per passione”. Di sicuro sono fortunati gli amici dei concorrenti che hanno confessato di aver fatto da assaggiatori ufficiali per la scelta del “piatto di battaglia”.
Ogni sera il pubblico ha potuto assaggiare prima di votare, ma ha anche avuto la possibilità di cenare al ristorante Borsari 36 con un menù speciale a soli €25,00.
Ora ci chiediamo: a chi dovrà cedere il titolo di #bchef2013 Lara Baldisserotto, vincitrice della prima edizione?
Le candidature si aprono ufficialmente la prossima settimana, per farsi avanti basta andare sul sito del ristorante Borsari 36 e compilare l’apposito form, indicando nome cognome e piatto di battaglia; si verrà poi contattati per approfondire la ricetta e la motivazione a partecipare. Tra tutti i candidati ne verranno scelti solo 8, in base alla creatività ed al rispetto del budget di spesa.
Un ingrediente ida non dimenticare è il pubblico: alzando le palette danno il loro voto al concorrente preferito, quindi più corposo è il fan club e maggiori possibilità si hanno di ricevere quel punto in più che può fare la differenza insieme al giudizio della giuria tecnica.
Il concorso è aperto a tutti i cavalieri dei fornelli, quelli che sperimentano, quelli che testano sugli amici ricette scovate da internet o estorte alle nonne; unica condizione: non bisogna essere professionisti. La formula invernale del talent show prevede una difficoltà in più per i partecipanti: la ricetta (il cosiddetto “piatto di battaglia”) non deve costare più di €20,00. Quindi smettete di fotografare i piatti che cucinate e candidatevi come concorrenti, quando il gioco si fa duro i cuochi cominciano a soffriggere!
Per candidarsi come concorrenti o prenotare per cena www.borsari36.it

Leave A Comment

Your email address will not be published.