Article Marketing

article marketing & press release

Mediolanum Market Forum – IV edizione: “Il mondo che verra’”

La struttura generale del Forum ha previsto una ripartizione secondo quattro argomenti moderati da Andrea Cabrini, Direttore di Class – Cnbc.
Il convegno è stato trasmesso in diretta in tutta Europa in doppio audio (italiano e inglese) sul canale satellitare Mediolanum Channel (Sky 803) ed in streaming worldwide su internet
(www.mediolanumchannel.tv) in 3 lingue (italiano, inglese e spagnolo).

Introduzione
Come reagisce la nostra mente quando la paura della crisi diventa paura collettiva di perdere ogni punto di riferimento?
Nella prima grande crisi dell’era della proliferazione dei media, è la circolazione delle informazioni
sovrasviluppata e senza controllo a “farla da padrone”. La componente emotiva sembra allora governare le dinamiche non solo individuali, ma anche delle masse. Quello che si genera è un effetto volano che moltiplica le paure, paralizza le iniziative e diffonde incertezza. In questo contesto diventa sempre più necessario saper leggere anche i più piccoli segnali in modo lucido e razionale. Quali azioni intraprendere? Come e quando si potrà vedere la ripresa? Sapremo cogliere al momento giusto le occasioni che si presenteranno?
E’ intervenuto l’On. Renato Brunetta, Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione.

Le suggestioni della mente
L’amigdala: a cosa serve e come funziona?
Le conseguenze delle reazioni istintive nell’effettuazione delle scelte individuali e sociali. Come reagiamo singolarmente e collettivamente agli stimoli?
Dinamica delle masse di fronte alla paura collettiva, tra comportamenti rituali e componenti religiose.
Sono intervenuti:
– Aldo Bonomi, Sociologo – Direttore AASTER
– Domenico De Masi, Professore di Sociologia del lavoro, Università “La Sapienza” Roma
– Pierluigi Politi, Professore associato di Psichiatria, Università di Pavia

Invasione e mutazione mediatica
Una rappresentazione con filmati, immagini ed elementi scenografici del celebre programma radiofonico “La guerra dei mondi” di Orson Welles: dati, avvenimenti, risvolti. Il parallelo con gli attuali sistemi di informazione: si è passati da un’informazione passiva e a senso unico ad una attiva e personalizzata, dove i fruitori possono rapidamente diventare a loro volta influenzatori. Le community possono diventare le moderne “redazioni”, così come i passaparola con i cellulari, i blog, i forum, i social network. Siamo oltre la globalizzazione: c’è un mondo potentissimo e sviluppatissimo, ma privo di controllo. Come si riconoscono le notizie vere? Chi le manovra?
Come ci si difende da questo “fall out” mediatico?
Sono intervenuti:
– Fausto Colombo, Professore di Teoria e tecnica dei media e di Media e politica, Università Cattolica Milano
– Domenico De Masi, Professore di Sociologia del lavoro, Università “La Sapienza” Roma
– Massimiliano Magrini, Country Manager Google Italy
– Andrea Pamparana, Vicedirettore TG5
– Paolo Panerai, A.D., Vice Presidente ed Editore Gruppo Class
– Mario Platero, Corrispondente del Sole 24 Ore a NY e Caporedattore

Crisi emotiva e crisi reale
La componente emotiva nelle folli escursioni dei mercati. La paura che genera paura: quali le ripercussioni sui mercati e sull’economia reale? Le immagini degli scatoloni dei dipendenti Lehman hanno rappresentato una ferita troppo grande agli occhi del mondo, un vero e proprio scandalo visivo che ha paventato lo scenario di una catastrofe globale, di una “morte collettiva”. La crisi può autorealizzarsi ed autoalimentarsi.
Ma a che punto è la crisi? Il panorama Italia: sistema bancario e sistema imprenditoriale; i settori poco sfruttati dell’economia; la propensione al risparmio; il debito pubblico. Il panorama degli altri Paesi europei. Quali sono le medicine? I nuovi piani delle istituzioni europee, americane e mondiali.
Sono intervenuti:
– Ennio Doris, Presidente Banca Mediolanum
– Oscar Giannino, Giornalista
– Paolo Panerai, A.D., Vice Presidente ed Editore Gruppo Class
– Mario Platero, Corrispondente del Sole 24 Ore a NY e Caporedattore
– Paolo Scaroni, A.D. Eni
– Marco Tronchetti Provera, Presidente Pirelli & C. S.p.A.

Il mondo che verrà
Nel breve: grandi opportunità proposte da banche che offrono interessi sempre più vantaggiosi. Queste offerte devono suonare come colpi per risvegliare le menti intorpidite dalla paura.
Nel lungo: c’è il rischio di una duplice beffa. La crisi reale – ad esempio quella del settore bancario – avrà bisogno di tempo per risolversi; ma la crisi generata dal mondo dei media può scomparire con la stessa velocità con la quale è esplosa. Aziende, fabbriche, banche e anche risparmiatori potrebbero allora trovarsi impreparati per la ripresa, non riuscendo a sfruttare il momento di grande crescita. Cosa fare? Come difendersi? E’ necessario prepararsi sin da subito al nuovo slancio produttivo e alle opportunità di investimento.
Cerchiamo di capire se qualcosa ci sta sfuggendo e quali sono i segnali che realmente possono indicare lo status dell’economia mondiale.
Sono intervenuti:
– Pietro Cafaro, Professore di Storia Economica e Sociale, Università Cattolica Milano
– Ennio Doris, Presidente Banca Mediolanum
– Oscar Giannino, Giornalista
– Remo Lucchi, A.D. Gfk Eurisko
– Giovanni Palladino, Economista

Info
Mediolanum Channel: http://www.mediolanumchannel.tv/
Minisito del Mediolanum Market Forum:
http://www.mediolanumchannel.tv/mediolanum_market_forum/mmf_200904_home.php

Leave A Comment

Your email address will not be published.