Article Marketing

article marketing & press release

Fondamenti teorici ed insegnamenti della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia

La scelta del percorso post-universitario è sicuramente un momento importante e molti laureati in Medicina e Chirurgia o Psicologia decidono di completare la propria formazione con la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia. Alla base di questa scelta risiede la volontà di avviarsi all’attività psicoterapeutica a livello professionale. Questo articolo è dedicato all’approfondimento delle peculiarità di questo tipo di studi, partendo proprio da una definizione delle caratteristiche della psicoterapia cognitiva.

Le caratteristiche della psicoterapia cognitiva
La psicoterapia cognitiva cerca di spiegare i disturbi emotivi attraverso l’analisi della relazione tra pensieri, emozioni e comportamenti: l’assunto fondamentale è stato postulato per la prima volta negli anni Sessanta da Beck ed Ellis e si basa sulla considerazione che le rappresentazioni mentali del paziente sono in grado di spiegare il disagio psicologico ed i motivi a causa dei quali si è perpetuato nel tempo. Le reazioni disfunzionali e il disagio sarebbero quindi frutto di distorsioni contenutistiche e formali di tipo cognitivo e la patologia altro non è che il frutto di pensieri, schemi e processi disfunzionali. La mente viene descritta come un sistema di scopi e conoscenze attraverso cui l’individuo valuta la propria esperienza e regola le diverse reazioni emotive, l’attività mentale e la condotta.

Insegnamenti della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia
Gli insegnamenti della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia partono proprio da una formazione di base, dedicata all’apprendimento dell’impostazione teorica di riferimento. Anzitutto, si partirà dalla definizione dei criteri per la scelta degli obiettivi e della strategia di intervento terapeutico, il tutto ovviamente in un’ottica cognitivista. Ad integrare tutto questo vi sono una serie di insegnamenti dedicati a numerosi argomenti, come psicologia generale e scienze cognitive, disturbi di ansia e dell’umore e psicopatologia e diagnostica clinica. Al termine delle prime fasi formative, sarà la volta di una serie di project di studio e di ricerca, finalizzati all’apprendimento sul campo di questo studiato in linea teorica, per capire come funzionano gli interventi.

Per saperne di più sulla proposta formativa di una Scuola di Specializzazione in Psicoterapia vi invitiamo a contattare oggi stesso l’istituto più vicino a voi.
Come scegliere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia giusta
Il percorso post-lauream rappresenta un momento fondamentale, perché si configura come uno step superiore verso il mondo del lavoro: la scelta della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia, nello specifico rappresenta uno dei principali crucci dei futuri psicoterapeuti, perché proprio il tipo di formazione e l’approccio da seguire determineranno la carriera professionale. Sono tanti i modelli di psicoterapia oggi esistenti: inevitabile, quindi, che chiunque sia interessato ad una specializzazione in tal senso debba confrontarsi con una confusione generata proprio dalla varietà di scelta, a partire dalle differenze tra un orientamento e l’altro.

Partiamo dal presupposto che tutti gli approcci seguiti dalla Scuola di Specializzazione in Psicoterapia pongono al centro la relazione terapeutica che utilizza strumenti psicologici, allo scopo di rimettere in moto un processo di sviluppo che ha smesso di funzionare correttamente all’interno di un singolo individuo o nelle dinamiche tra più individui. Comprensione e cambiamento: questi sono i concetti chiave alla base di tutti gli orientamenti della psicoterapia, che si declinano in modo diverso a seconda degli approcci, con metodologie di intervento differenti. Per attivare i percorsi “inceppati”, quindi, la differenza sta nella modalità di intervento, secondo quattro modelli di riferimento:
• sistemico-familiare: pone al centro il “qui ed ora” delle relazioni
• Gestal-terapia: pone al centro la soggettività
• cognitivo-comportamentale: pone al centro i comportamenti

Da questa prima distinzione risulta evidente la difficoltà di poter sceglierne uno piuttosto che un altro: qual è più adatto al futuro professionista? Si può dire che anzitutto bisognerà mirare ad una Scuola di Specializzazione ben condotta, che potrà realmente essere in grado di fornire strumenti e competenze.

Per agevolare la scelta, potete seguire questi accorgimenti:

• informarsi su programmi ed offerta formativa
• preferire strutture che danno importanza all’aspetto esperienziale, piuttosto che alle sole lezioni frontali
• chiarire ogni dubbio in merito al funzionamento della scuola, chiedere informazioni, consultare feedback di altri iscritti

Per scegliere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia più adatta, vi consigliamo di far partire la vostra ricerca da internet, approfondendo le caratteristiche delle diverse strutture presenti nel territorio italiano.

Leave A Comment

Your email address will not be published.