Article Marketing

article marketing & press release

Tag public speaking

Laboratorio di Public Speaking

Il Centro Paradoxa di Treviso presenta la seconda edizione del laboratorio di Public Speaking “Parlo quindi sono. La parola come conquista”. Il dott. Andrea Sales, psicologo e direttore del Centro Paradoxa, che si occupa di psicologia, formazione e comunicazione, ci accompagna in un percorso alla scoperta e ri-scoperta del COMUNICARE.

Workshop “Parlo quindi sono. La parola come conquista”

Stasera 26 giugno, alle 20:30, il Centro Paradoxa di Treviso propone un Workshop gratuito sulla comunicazione efficace, tenuto dal dott. Andrea Sales, psicologo e responsabile del Centro, sito in Viale Brigata Marche 26/b.

La giusta postura trasmette sicurezza a noi e a chi ci ascolta

Hai mai visto un oratore ciondolare da un piede all’altro in continuazione? Stare su di un piede solo o assumere una postura sbilanciata? Cosa ti trasmette: sicurezza? Certo che no, forse il contrario: insicurezza, mancanza di tranquillità.

Quindi la postura è fondamentale per trasmettere sicurezza agli altri e a te stesso. Quando ti trovi nella giusta postura, il tuo corpo, il tuo cervello riconoscono in essa una situazione di sicurezza, quindi trasmetti sicurezza a te stesso.

Vinci la paura di parlare in pubblico con la tecnica del “Ponte sul Futuro”

Cosa succede quando devi affrontare un esame o un colloquio di lavoro? Temi che le persone ti giudichino o possano pensar male di te? Parlare in pubblico per te è talmente stressante da crearti ansia?
Prima di un esame, molti iniziano a crearsi delle immagini, addirittura un filmato mentale, in cui va tutto male. Quando pensi alla paura di parlare in pubblico è probabile che ti veda in difficoltà. Ti immagini sudare, tremare, ti rendi conto di non aver nulla da dire, in più sai che le persone presenti ti giudicheranno senza pietà. È un dialogo interno pauroso, peggiore di un film dell’orrore.
Questo è il ponte sul futuro. Alcune persone la paura se la creano, la vedono, la sentono, la vivono nella loro mente.

La formula della Comunicazione Efficace

Qual’è l’obbiettivo di un buon comunicatore? Quello di raggiungere l’orecchio, ma soprattutto il cuore del suo ascoltatore. Come è possibile far questo?

Sfatiamo prima di tutto il solito luogo comune che considera buoni comunicatori soltanto coloro dotati di facilità di parola e di un buon bagaglio culturale. Non dico che ciò non possa aiutare, ma non basta.