Article Marketing

article marketing & press release

Il ruolo dell’agente immobiliare nell’aquisto di una casa

L’agente immobiliare è un professionista che svolge un ruolo di intermediazione tra acquirente e venditore di un immobile. Conoscenze e professionalità di questa figura sono dunque al servizio di due parti: chi vuole acquistare una casa e chi vuole cederne il possesso. Il suo obiettivo è quindi quello di favorire la conclusione di contratti di locazione o di compravendita. Naturalmente, l’agente immobiliare deve possedere un’approfondita conoscenza del mercato di riferimento, di modo da formulare soluzioni anche complesse a fattispecie concrete che spesso esulano da una semplice valutazione al metro quadrato. Infatti, il valore di un immobile varia sostanzialmente in base ad una serie di fattori inerenti località, finiture, potenzialità commerciali, possibilità di incremento del valore nel medio periodo, e così via.

Comprare una casa, del resto, rappresenta spesso l’acquisto più importante per una persona o una famiglia, ed è un’attività che comporta una dose significativa di rischi ed insidie. Per tale ragione, molta gente si rivolge ad una agenzia immobiliare, in grado di valutare al meglio le esigenze dell’acquirente, mettendole in relazione con il budget disponibile. Inoltre, il mercato degli immobili è soggetto a variazioni anche sostanziali e solo un mediatore esperto può, con gli strumenti a sua disposizione, tutelare le parti che rappresenta.

Infatti, una stima accurata di un immobile viene realizzata sulla base delle condizioni di mercato in quel dato momento, e l’agente ha gli strumenti per valutare attentamente punti di forza e criticità. Peraltro, una volta attribuito un valore ad una casa, per il venditore il problema è quello della visibilità, affinché la sua volontà di vendere incontri le persone giuste disposte ad acquistare. Anche in tal senso, la mediazione di un professionista del settore rappresenta un valore aggiunto, poiché l’agente immobiliare seleziona la potenziale clientela per un immobile, in base a necessità personali come la vicinanza ad una determinata zona o in relazione ad esigenze legate a metrature, finiture, presenza o meno di determinati accessori. In sostanza, dunque, l’agente concorre a ridurre i tempi, tanto per il venditore desideroso di trovare acquirenti che per chi invece è alla ricerca di un immobile da comprare.

Inoltre, la compravendita di immobili, siano essi ad uso residenziale o commerciale, è sottoposta a specifiche discipline per quanto attiene la classe energetica, le norme edilizie e catastali, i regolamenti urbanistici. Dunque, solo un esperto del settore sarà in grado di valutare attentamente le documentazioni, tutelando così l’acquirente, di regola non in grado di districarsi nel complesso labirinto di prescrizioni e leggi. Si consideri anche che il venditore spesso è emotivamente coinvolto e dunque non è la figura ideale per portare avanti una delicata trattativa: anche sotto questo aspetto, l’agente svolge una funzione che tutela entrambe le parti, poiché si sostanzia come una sorta di arbitro imparziale che ottiene la fiducia di acquirente e venditore.

Si prenda in esame, infine, un altro aspetto: l’agente immobiliare segue la trattativa fino alla sua conclusione, vale a dire fino al momento del rogito, accompagnando le due parti in tutte le fasi del processo di fronte ai vari soggetti coinvolti, ovvero tecnici, notai e finanche i responsabili di banca per la concessione dell’eventuale mutuo.
www.lagazzettaimmobiliare.it

Leave A Comment

Your email address will not be published.