Article Marketing

article marketing & press release

Le 5 regole auree per ottimizzare una campagna Google AdWords.

Le aziende che investono nella pubblicità online sono sempre alla ricerca di nuovi metodi per ottenere il miglior rendimento possibile dalle loro campagne promozionali. Quando una campagna viene affidata ad un esperto Google AdWords per essere ottimizzata, le azioni che il professionista compie possono essere suddivise in cinque aree tematiche.

1. La scelta delle parole chiave
Selezionare le parole chiave adatte è essenziale per assicurarsi un buon livello di performance. Le parole chiave devono essere poche e devono essere pertinenti con il contenuto dell’annuncio a cui si riferiscono. Per renderle ancora più efficaci, è opportuno scegliere l’opzione di corrispondenza delle parole chiave che si adatta meglio alla strategia promozionale prescelta. Ad esempio l’opzione di corrispondenza inversa si rivela molto utile poiché permette di eliminare quelle parole che hanno generato o potrebbero generare visite da parte di un target non interessato al prodotto.

2. Ottenere un buon punteggio di qualità
Ad ogni parola chiave è associato un punteggio di qualità. Il grado di pertinenza tra parola chiave e annuncio influisce su questo punteggio, che andrà a sua volta a condizionare il costo relativo alla parola chiave. Più alto è il punteggio e più basso sarà il relativo costo. Ottenere un punteggio di qualità elevato è quindi un obiettivo essenziale per riuscire ad ottimizzare una campagna AdWords in termini di costi e di performance.

3. Landing page
La pagina di destinazione è uno degli elementi che influenza il punteggio di qualità. Per essere valutata in modo positivo, una landing page deve riflettere il contenuto dell’annuncio AdWords e deve offrire al visitatore una gradevole esperienza di navigazione. I contenuti della pagina devono essere di qualità e devono soddisfare ogni potenziale curiosità dell’utente sul prodotto. La struttura grafica deve essere semplice e non caotica, con una scelta di immagini che rafforzi il messaggio promozionale espresso dai testi. Infine è fondamentale che la pagina di destinazione non presenti difficoltà o intoppi in fase di caricamento, poiché questo andrebbe ad incidere negativamente sul punteggio di qualità.
4. Efficacia degli annunci
L’annuncio rappresenta per l’azienda inserzionista una sorta di vetrina. Per questo motivo l’inserzione deve essere accattivante e deve invogliare l’utente a scoprire qualcosa di più sul prodotto sponsorizzato. Spesso, soprattutto quando si agisce in un segmento di mercato molto concorrenziale, risulta utile inserire il prezzo nell’annuncio, in modo tale da attirare solamente gli utenti disposti a corrispondere la cifra ritenuta congrua dall’azienda per la vendita di quel prodotto o servizio.

5. Monitoraggio delle conversioni
Analizzare le conversioni permette all’esperto Google AdWords di valutare la performance della campagna, facendo un confronto tra i costi sostenuti e i guadagni. Ma oltre a dare indicazioni sull’efficacia della campagna, le conversioni forniscono preziose informazioni sul comportamento degli utenti che hanno visitato un certo sito web, permettendo così di inserire sempre nuove azioni nell’attività di monitoraggio delle conversioni.

In conclusione, ottimizzare una campagna pubblicitaria online significa creare la giusta sinergia tra tutti gli elementi che la caratterizzano. Solo attraverso un bilanciamento ottimale di tutti i fattori è possibile ottenere un ritorno sull’investimento soddisfacente.

Leave A Comment

Your email address will not be published.