Article Marketing

article marketing & press release

Rinoplastica: un sottile equilibrio fra armonia metrica e mantenimento dei tratti personali

La rinoplastica è fra gli interventi di chirurgia estetica più praticati in assoluto in quanto riguarda una delle aree anatomiche maggiormente esposte durante i rapporti interpersonali, ne deriva che il complesso del naso è, a livello psicologico, fra i più sentiti, anche in quanto riguarda indistintamente individui di sesso marschile e femminile.
All’intervento chirurgico di

rinoplastica è dedicato un sito web monografico che, considerando il linguaggio diretto e l’impostazione di immediata intelligibilità di curiosità, domande frequenti ed altri argomenti sull’intervento, è orientato ai possibili fruitori più che agli addetti ai lavori.
Stilato dal dottor Paolo Santanchè (fondatore dell’omonimo studio di chirurgia estetica ed ideatore di una tecnica personale per gli interventi di questo tipo, che da sempre considera l’aspetto psicologico determinante per la perfetta riuscita dell’intervento), il sito web specifica anche i parametri estetici, che devono tassativamente coniugare esigenze metriche di proporzione ottimale ed il mantenimento di caratteri e tratti somatici originari dell’individuo, per evitare spersonalizzazioni asettiche.
L’obbiettivo primario eed ineludibile dell’intervento di rinoplastica deve essere quello di rimodellare un naso che si inserisca nel volto nella maniera più fisiologica, senza rivelare in alcun modo la mano del chirurgo. A questo scopo il dottor Paolo Santanchè ha messo a punto una tecnica di rimodellamento conservativo, nella quale l’anatomia normale del naso viene perfettamente conservata, senza la necessità di cicatrici esterne.
Da rilevare inoltre che spesso il paziente che chiede una rinoplastica accentra la propria attenzione esclusivamente sul naso, senza considerare che questo è solo uno dei 3 elementi fondamentali di equilibrio armonico del viso (i rimanenti sono il mento e gli zigomi): in questi casi, una piccola correzione di questi particolari consentirà di ottenere risultati di straordinaria efficacia estetica.
In alcuni casi sarà anche necessario intervenire sulla funzionalità del naso, per correggere una eventuale cattiva respirazione, associando una settoplastica (l’intervento è definito di rinosettoplastica).
Per chi intende approfondire gli aspetti tecnici, una sezione specifica rimanda alle numerose pubblicazioni scientifiche, ricche di documentazioni testuali ed iconiche sull’intervento di rinoplastica. Altre aree trattano le possibili complicanze dell’intervento, soprattutto se la scelta del professionista e/o della struttura medica è avventata o se vengono trascurati aspetti psicologici a priori rispetto all’effettuazione dell’intervento di rinoplastica.

CENNI TECNICI SULL’INTERVENTO DI RINOPLASTICA
Tecnica Operatoria: modellamento conservativo del naso senza cicatrici esterne
Tipo di anestesia: locale con sedazione
Degenza media: circa 24 ore
Convalescenza media: circa 8 giorni per la rimozione della medicazione e la ripresa delle attività sociali. Circa 1 mese e mezzo per le attività sportive che possano comportare traumi nasali.

Leave A Comment

Your email address will not be published.