Article Marketing

article marketing & press release

Puglia, una terra per quattro stagioni

Tutte le stagioni dell’anno sono ideali per visitare la Puglia, dipende dalla vacanza che si sceglie di vivere, culturale, naturalistica o al mare. La cosa certa è che questa

regione offre al viaggiatore la possibilità di accedere ad un’offerta turistica molto differenziata. E non è difficile trovare soluzioni ricettive adatte ai propri bisogni,

grazie ad un’ospitalità molto diversificata: si trovano sia camping economici sulla costa che hotel di lusso ricavati in dimore antiche, sia case vacanze che b&b puglia, sia

residence e appartamenti che agriturismi puglia.

Tra le occasioni per conoscere questa terra, un’idea interessante è seguire il calendario puglia eventi, ricco di rassegne culturali, festival musicali, sagre, feste patronali e

riti di grande impatto emotivo, che da gennaio a dicembre attirano visitatori da tutto il mondo.

Chi ama le bellezze storico-monumentali è il benvenuto. La Puglia è stata sin dall’antichità un ponte tra continente europeo e Mediterraneo orientale, un punto di incontro tra

diversità culturali. Greci, Romani, Normanni e Svevi e tanti alri popoli sono passati qui, portando una ricchezza architettonica ed espressiva che oggi è sotto gli occhi di

tutti. La storia ha lasciato un’affascinante e originale patrimonio culturale che si ammira nelle aree archeologiche, nei centri storici delle grandi città e dei borghi più

piccoli, nei castelli, nelle chiese barocche, nelle costruzioni tipiche come i trulli e le masserie fortificate, nelle torri costiere.

Dal canto suo la natura è stata molto generosa. Chi ama gli scenari incontaminati può trovare l’imbarazzo della scelta. Pur essendo descritta come terra fatta da distese ampie e

poco ondulate per la scarsa presenza di rilievi montuosi, in realtà la Puglia mostra realtà geografiche assai diverse – il Gargano, il Tavoliere, le Murge e il Salento – con un

articolata varietà di colori e paesaggi.

Sono 829 i chilometri di costa, che vanno dall’Adriatico allo Ionio. La fascia costiera rappresenta una ricchezza a disposizione dei visitatori per la balneazione, il diporto,

la pesca, le immersioni e lo sport, come il surf. La qualità delle acque e dei servizi, che ha fatto meritare ad alcune località preziosi riconoscimenti, quali le Bandiere Blu

Europee e le Vele di Legambiente, richiama molti vacanzieri estivi dall’Italia e dall’estero.

Accanto ad una decisa presenza di ambienti marittimi, esistono paesaggi molto vari e affascinanti nelle zone dell’interno, come i fitti boschi della Foresta Umbra, i terreni

rossi dividi dai muretti a secco delle Murge o, data la natura calcarea delle rocce, i fenomeni carsici frequenti nel Gargano, nelle Murge e nel Salento, come le doline e le

gravine.

Fatta di ingredienti semplici, su tutti grano duro, verdure e olio, l’enogatronomia da sola vale la pena del viaggio. È un piacere da non perdere. Accompagnata da un mare di

vini di qualità, è ricca di piatti a base di pasta fatta in casa, come le famose orecchiette, unita spesso a saporite verdure, largamente coltivate lungo tutta la regione e

cucinate in altri mille modi come zuppe o con la carne e il pesce. Il tutto rigorosamente condito con olio d’oliva. Tra le carni primeggiano i sapori forti come l’agnello o le

frattaglie. Dai frutti di mare alle orate, le ricciole i dentici, il pesce non manca è molto prelibato e cucinato in mille modi diversi.

Leave A Comment

Your email address will not be published.