Article Marketing

article marketing & press release

Boris Johnson e la brexit che verrà – Colloquio con Trump ed i nuovi legislatori

Boris Johnson e la brexit che verrà – Colloquio con Trump ed i nuovi legislatori

LONDRA – Il nuovo panorama politico della Gran Bretagna ha iniziato a prendere forma lunedì, quando il premier trionfante Boris Johnson ha parlato di commercio con il presidente Donald Trump e ha preparato un discorso per i suoi nuovi legislatori del Partito conservatore.

IMMAGINE IN EVIDENZA: Il primo ministro britannico Boris Johnson, fa un gesto mentre parla ai sostenitori in una visita per incontrare il deputato del partito conservatore neoeletto per Sedgefield, Paul Howell, al Sedgefield Cricket Club nella contea di Durham, Inghilterra nord-orientale, sabato 14 dicembre 2019, dopo la vittoria elettorale del suo partito conservatore. Johnson ha invitato i britannici a lasciarsi alle spalle anni di aspre divisioni sull’adesione all’UE del paese mentre prometteva di usare la sua clamorosa vittoria elettorale per consegnare finalmente la Brexit. (Lindsey Parnaby / Pool via AP)

La classe in arrivo dei nuovi legislatori conservatori era così grande – 109 legislatori – che gli organizzatori dovevano procurarsi altre 50 bottiglie di vino per l’evento serale, affermano i tabloid britannici. I legislatori di tutte le parti presteranno giuramento martedì, il primo giorno della nuova sessione in Parlamento.

I conservatori di Johnson hanno ricevuto una maggioranza più ampia del previsto nelle elezioni nazionali della scorsa settimana, galvanizzando i suoi sforzi per ottenere l’approvazione parlamentare per il suo accordo sul divorzio Brexit con l’Unione europea. Molti di loro provengono da parti del paese che per decenni sono state roccaforti del partito laburista dell’opposizione. Complessivamente, i conservatori hanno ora 365 dei 650 seggi della Camera dei Comuni.

Londra e la brexit 2020Sostenuto dalla vittoria decisiva, Johnson prevede di avanzare rapidamente sul mantra della sua campagna per “portare a termine la Brexit“. Ciò significa garantire che una legge sull’accordo di recesso sulla Brexit venga approvata in tempo perché il Regno Unito completi la sua storica partenza dall’Unione europea entro gennaio. Scadenza 31.

Il portavoce di Johnson, James Slack, ha dichiarato che il governo presenterà la legge di prelievo dell’UE venerdì. Spetterà al relatore della Camera dei Comuni determinare se il Parlamento terrà il suo primo voto importante sul disegno di legge lo stesso giorno o attenderà fino all’inizio di gennaio dopo la sospensione del Natale.

Il disegno di legge sul divorzio della Brexit dovrebbe ricevere un forte sostegno in Parlamento grazie alla nuova forte maggioranza dei conservatori. L’ufficio di Johnson a Downing Street ha dichiarato che Trump, un sostenitore della Brexit che in passato ha elogiato Johnson, si è nuovamente congratulato con Johnson quando hanno parlato lunedì. Ha affermato che i due leader non vedono l’ora di “continuare la cooperazione su questioni come la sicurezza e il commercio, compresa la negoziazione di un ambizioso accordo di libero scambio”.

Se la legge sulla Brexit viene approvata e la Gran Bretagna lascia l’UE in tempo, il paese entrerà in un periodo di transizione in cui le norme e i regolamenti dell’UE sarebbero ancora applicabili nel paese e le persone e le merci sarebbero ancora in grado di passare liberamente tra il Regno Unito e le 27 rimanenti UE membri.

I negoziatori per il governo britannico e l’UE avrebbero quindi avviato colloqui commerciali con un occhio al raggiungimento di un accordo post-Brexit globale. La regina Elisabetta II aprirà ufficialmente il Parlamento giovedì con un discorso che delinea il programma legislativo del governo. Lo sfarzo e la cerimonia che circondano il discorso della regina saranno meno sontuosi del solito perché ha aperto il Parlamento per l’ultima volta solo due mesi fa per una sessione interrotta da elezioni anticipate.

C’è stata una sensazione di primo giorno di scuola lunedì quando decine di nuovi legislatori sono arrivati ​​al Parlamento a Londra. Lo staff di Commons ha offerto tè, caffè e biscotti – e visite al labirintico edificio – ai nuovi arrivati. Una stanza è stata riservata alle sessioni di “valutazione di tutti”. Un rapporto pubblicato all’inizio di quest’anno ha rilevato che il bullismo e le molestie erano diffuse in Parlamento e ha sollecitato le riforme.

I legislatori in arrivo hanno preso su Twitter per raccontare il loro primo giorno di lavoro. Il nuovo rappresentante di Bury nell’Inghilterra nord-occidentale, Christian Wakeford, ha twittato: “La realtà con un dosso, 5:33 treno fino a #Westminster non è una persona mattiniera ma non potrebbe essere più felice di essere su questo treno”.

Il legislatore di Newcastle under Lyme Aaron Bell ha condiviso un’immagine di se stesso che sorride di fronte al Palazzo di Westminster: “Buongiorno Newcastle. È spuntata una nuova alba, no? ”Non c’è stata tale vertigine da parte dei laburisti, che ha visto il suo peggior risultato dal voto del 1935 giovedì, vincendo solo 203 seggi. Il partito si sta preparando per una contesa alla leadership, che dovrebbe formalmente iniziare all’inizio di gennaio. L’obiettivo è quello di avere un sostituto del leader Jeremy Corbyn in atto entro la fine di marzo.

Corbyn si è scusato per la triste performance del partito e ha accettato di dimettersi quando viene scelto un nuovo leader.

FONTE: www.mail.com | apnews.com
IMMAGINI: mail.com
AUTORI:  Jill Lawless e Danica Kirka

Leave A Comment

Your email address will not be published.