Article Marketing

article marketing & press release

Carroattrezzi a Reggio Emilia, come ricevere soccorso

Quando si rimane in panne con l’automobile, sia per un guasto o per un incidente, la prima cosa da fare è mettere se stessi e gli altri in sicurezza, subito dopo dobbiamo chiamare il carroattrezzi. Se la nostra polizza assicurativa non prevede nessun servizio di traino dell’automobile, per molti automobilisti mettersi alla ricerca di un servizio serio di soccorso stradale, può diventare un vero e proprio incubo, l’unica cosa che ci resta da fare e prendere in meno il nostro telefono e mettersi alla ricerca del carroattrezzi a Reggio Emilia più vicino a noi.

Per evitare d’imbattersi in spiacevoli situazioni, è opportuno seguire una serie di accorgimenti nella ricerca del carroattrezzi, poiché in questo settore è facile imbattersi in furbetti e abusivi, con il rischio di sborsare cifre esorbitanti e un servizio non adeguato a quanto speso. Un aiuto nella scelta del soccorso stradale da chiamare, può esserci data dalle recensioni che troviamo su internet lasciate dagli utenti che hanno già usufruito di quel servizio.

A darci qualche consiglio in più su questo tema è Luca Ibatici, titolare dell’azienda My Car che si occupa di carroattrezzi a Reggio Emilia: “Un intervento di soccorso stradale non sempre si limita alla semplice operazione di recuperare un’auto e di portarla dal meccanico più vicino, spesso i soccorritori si trovano ad affrontare situazioni di emergenza che vanno oltre il semplice traino di una vettura con un carroattrezzi. L’automobilista che improvvisamente resta con la propria auto in panne, entra in una situazione di panico, specialmente se la sua vettura resta bloccata in mezzo alla carreggiata o nelle ore notturne. Per questo motivo la priorità del soccorritore deve essere quella di fornire subito un’assistenza fin dalla chiamata alla centrale operativa, cerchiamo di rassicurare il cliente fornendogli le prime indicazioni per garantire la sua sicurezza e quella altrui. E’ poi indispensabile la rapidità, la nostra azienda garantisce interventi entro mezz’ora dalla chiamata”.

I consigli di un professionista su come affrontare una situazione di emergenza: “In caso di incidente è importante capire se ci sono feriti e andare in loro aiuto, allo stesso tempo bisogna avvertire il 118 per ricevere soccorso, cercando di dare più informazioni possibili, fatto questo possiamo pensare al recupero dei veicoli. Nel caso in cui l’automobilista resti con l’auto in panne a causa di un guasto, la prima cosa che deve fare è segnalare la presenza del suo veicolo in mezzo alla carreggiata, fatto questo, dovrà mettersi alla ricerca di un carroattrezzi. Il mio consiglio è che prima di cercare un carrottrezzi su Google, è opportuno verificare se con la propria assicurazione si è stipulato un servizio che preveda il soccorso stradale. Nel caso in cui la nostra polizza non prevede l’intervento di un carroattrezzi, dobbiamo cercarlo con il nostro cellulare. In questo caso è bene sapere che se il servizio di soccorso stradale offerto dall’assicurazione non è reperibile o non riesce a garantirci un intervento rapido, per legge possiamo chiamare qualsiasi altro soccorritore e farci rimborsare quanto spesso dalla compagnia assicurativa”.

Molti consigli e notizie utili all’automobilista è possibile trovarle sul portale TuttoSoccorsoStradale.it un sito web che offre tantissime informazioni sempre aggiornate per tutte le persone che ogni giorno si mettono alla guida della propria auto.

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Copyright © 2019 www.article-marketing.eu - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA