Article Marketing

article marketing & press release

Ipertensione: una patologia che interessa un terzo della popolazione

ipertensione e dispositivi di misurazione digitali

L’ipertensione è una condizione molto diffusa in Italia, dato che interessa circa il 30% della popolazione. Molte persone ne soffrono senza saperlo fin quando scoprono che la pressione sanguigna è elevata durante un consulto medico, avvenuto magari per un altro motivo che richiede la rilevazione dei parametri vitali.

Ciò avviene perché nella maggior parte dei casi l’ipertensione si presenta come una malattia asintomatica, dunque silente.

Studi sul campo hanno dimostrato che essa si manifesta in una persona anziana su tre e di queste, circa l’80% non ne è a conoscenza. Dei pazienti con ipertensione, ben il 40% non sa di averlo, e questa è una condizione che può verificarsi anche nei bambini.

Considerando tali dati, ogni famiglia dovrebbe avere in casa un dispositivo per misurare la pressione sanguigna.

Quando un individuo presenta infatti sintomi come nausea o vomito, alterazione dell’acuità visiva, mal di testa e frequenti epistassi (non associati a problemi di rinite) è facile pensare che abbia la pressione alta.

Se si assumono farmaci per controllare la pressione alta, si potrebbero avere sintomi di bassa pressione quando ci si alza in piedi come le vertigini, visione offuscata, sudorazione senza causa apparente, nausea o svenimenti.

Questi sintomi possono essere associati a qualche altra patologia, ma se abbiamo un dispositivo per misurare la pressione sanguigna a portata di mano, possiamo (senza bisogno di un medico) formulare la diagnosi di ipotensione, situazione che può essere della massima importanza e da attenzionare con cura.

 

 

I fattori scatenanti dell’ipertensione

I fattori che solitamente causano l’ipertensione riguardano il sovrappeso o l’obesità, una storia familiare di ipertensione, fumo, alcol e alcune condizioni croniche come il diabete e l’apnea notturna.

Con l’avanzare dell’età, anche la perdita di elasticità delle arterie provoca un aumento della pressione sanguigna, e ciò è considerato normale.

Tutte queste informazioni sono state utili agli addetti ai lavori affinché, nell’ambito dei dispositivi medici, siano stati sviluppati dispositivi che consentono ad una persona di misurare autonomamente la propria pressione sanguigna senza la necessità di andare dal medico e, in questo modo, prevenire la diagnosi tardiva di variazioni patologiche della pressione sanguigna, con annesse complicazioni che si vanno così ad evitare.

 

 I moderni misuratori di pressione

 

I misuratori di pressione digitali non sono molto difficili da usare, e oggi sono sempre più precisi e affidabili anche per quel che riguarda la rilevazione dei battici cardiaci come quelli che trovi su https://www.farmaciacairoli.com/.

Possono essere adoperati da tutti, perché ciò che bisogna fare è semplicemente mettere il bracciale intorno al braccio o al polso, premere il pulsante e attendere che appaia la lettura.

 

Come usare un misuratore di pressione digitale

In relazione alla misurazione della pressione sanguigna, è importante essere in totale riposo da almeno qualche minuto; non aver ingerito di recente caffè, alcool, aver fatto un pasto abbondante o aver fatto attività fisica con parecchio sforzo.

Bisogna fare la rilevazione stando seduti e con le gambe non incrociate. Il braccio su cui verrà effettuata la misurazione deve essere poggiato su una superficie piana e il bracciale posto a livello del cuore. La misurazione va eseguita due o tre volte e si può considerare adeguata la media dei valori.

È sufficiente effettuare in maniera periodica questo tipo di misurazione per avere la certezza di non andare incontro ai problemi che solitamente sopraggiungono quando non si sa di essere ipertesi.

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.