Article Marketing

article marketing & press release

Isolamento termico intercapedine: cos’è e perché sceglierlo

La coibentazione ben progettata di un isolamento termico intercapedine, in quelle case in cui le pareti sono formate da due filari di laterizi separati da una cavità di aria, può essere una soluzione definitiva per risolvere i problemi di dis-comfort termico e costi elevati degli impianti di climatizzazione in casa. La tecnica più utilizzata per isolare termicamente le pareti a intercapedine è quella dell’insufflaggio.

L’insufflaggio per l’isolamento termico intercapedine

L’insufflaggio è una tecnica di isolamento termico molto diffusa nelle case costruite durante la seconda metà del XX secolo, quindi possiamo dire che il 90% di queste case ha delle cavità (spazi vuoti) all’interno di pavimenti, pareti e soffitti, che non contengono alcun tipo di materiale isolante. Questo tipo di tecnica serve anche a isolare termicamente tutti i tipi di cavità o parti di costruzione, coprendo così tutti diverse tipologie di esigenze. In particolare, l’insufflaggio consiste nel riempire la cavità con materiali fibrosi isolanti attraverso mezzi meccanici particolari. Questo sistema è presentato come il modo più semplice per isolare le case in meno di 24 ore e ottenere i benefici dell’isolamento termico e acustico dal primo giorno, senza lavoro o disagi o perdita di spazio. L’insufflaggio è caratterizzato dall’iniezione dell’isolante termico fuso nelle camere d’aria che risultano completamente riempite, ottenendo così un sistema di isolamento senza ponti termici. In questo modo, si evita la libera circolazione dell’aria e la formazione di moti convettivi con la conseguente riduzione degli scambi di energia termica in estate e in inverno. L’insufflaggio è realizzabile su: facciate e muri, tetti, soffitti e controsoffitti, pareti e muri divisori, pavimenti e solai. Per sapere se un muro ha una camera d’aria è utile dare piccoli colpi sulla superficie del muro e ascoltare se si sente il rimbombo tipico di una zona vuota. Se si percepisce tale suono, è molto probabile che il muro abbia una camera d’aria senza isolamento termico.

Fattori vantaggiosi dell’insufflaggio

Se la casa dispone di un involucro esterno dotato di doppia parete a intercapedine vuota o semivuota, allora esistono numerosi motivi per dirigere la scelta verso l’insufflaggio. Ecco alcuni motivi nell’elenco di seguito per i quali scegliere l’insufflaggio:

  • Adatto a progetti di ristrutturazione;
  • Pulito, senza lavori o installazioni di impalcature;
  • Veloce, il lavoro può iniziare immediatamente;
  • Intervento dall’interno o dall’esterno;
  • Nessuno spazio è perso nella casa o modificato a livello estetico;
  • Durevole, senza necessità di manutenzione;
  • Economico, con ritorno sull’investimento garantito;
  • Risparmio sulla bolletta energetica garantita;
  • Sostenibile, senza generare alcun tipo di sversamento o emissione di prodotti tossici nell’ambiente.

Scegliere di isolare le pareti a intercapedine significa anche:

  • Migliorare la qualità della vita: l’insufflaggio offre un maggiore comfort termico e acustico, impedendo alla nostra casa condizioni insalubri che peggiorerebbero la qualità della vita. L’isolamento termico crea ambienti più sani, fornendo condizioni di abitabilità adeguate.
  • Rivalutare il patrimonio immobiliare: l’isolamento termico è in grado di rivalutare le nostre case, in quanto una casa ben isolata è una casa efficiente, e quindi ha più valore. Inoltre, l’isolamento è utile per proteggere i nostri edifici dalle condizioni meteorologiche avverse, offrendo una maggiore durata e qualità negli edifici.
  • Convertire spazi invivibili in spazi utili: l’insufflaggio può aiutare a migliorare le condizioni di abitabilità di spazi che in precedenza non erano abitabili o con un uso necessariamente molto limitato.
  • Collaborare con l’ambiente:un edificio più efficiente collabora a favore dell’ambiente. Nel richiedere meno energia, le case saranno più sostenibili, emettendo meno CO₂ nell’atmosfera, e quindi con un minore utilizzo delle già scarse riserve naturali di energia. Utilizzando materiali isolanti naturali o riciclati, collabora con il riciclo delle materie prime, richiedendo meno energia nel suo processo di produzione e con un bassissimo impatto ambientale.

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Copyright © 2019 www.article-marketing.eu - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA