Article Marketing

article marketing & press release

Isole della Spagna: tra mare e divertimento

Sono molti i popoli che hanno esercitato il loro dominio sulla Spagna, lasciando nella cultura, nelle tradizioni e nell’architettura della città impronte indelebili. A fare da cornice a questo patrimonio storico-artistico ci sono poi i paesaggi spagnoli incantevoli come la Sierra Nevada e i Pirenei, o le isole Canarie, site nel cuore dell’Oceano Atlantico e le Baleari che invece si trovano nel Mar Mediterraneo.
Uno dei mezzi per raggiungere le isole spagnole è il traghetto e visitando il sito www.traghettiperlaspagna.com, è possibile verificare la presenza di eventuali offerte e acquistare biglietti online.

Baleari: ecco le isole più belle

Sono ben 500 i km di costa che aspettano coloro che scelgono per le loro vacanze Maiorca, nota anche come Sa Roqueta: Playa del Palma, Es Trenc, Cala Varques e Cala Mondrago sono solo alcune delle spiagge dell’isola, dove godersi bagni di mare e sole. Palma de Mallorca è il principale centro di Sa Roqueta e ruota attorno al Castello di Beliver del XIV secolo e alla Cattedrale gotica che custodisce la splendida Puerta del Mirador. Imperdibili poi le grotte carsiche di Maiorca, in particolare la Cuevas del Drach a Porto Cristo, al cui interno è presente anche il lago di Martel.

Minorca, Riserva della Biosfera dell’UNESCO, presenta a nord cieli molto tersi e un’assenza di inquinamento luminoso tale da renderli perfetti per ammirare il firmamento. Oltre alle sue spiagge, tra cui Playa Son Saura e Cala Macarella e Cala Algariens, merita una visita la città di Ciutadela dove si può apprezzare il Museo Municipal, la Cattedrale e un colossale cavallo bronzeo che vanta un’altezza di ben 8 metri.

C’è poi l’imperdibile Ibiza, l’isola del divertimento e delle paradisiache spiagge Ses Figueretes e Cala D’Hort, ma anche il luogo dove sorge la cittadina di Ivissa dichiarata Patrimonio dell’UNESCO: particolarmente belli sono il quartiere di Dalt Vila, sito su su uno sperone roccioso, e il lungomare La Marina.

Le isole Canarie

Tra le più incantevoli isole canarine c’è Tenerife: famosa per il suo carnevale, ospita il monte più alto di Spagna, ossia il vulcano Pico del Teide, attorno al quale è stato istituito un parco nazionale ricco di specie vegetali endemiche. Una vacanza a Tenerife può essere vissuta trascorrendo qualche ora sulle spiagge dell’isola, per poi addentrasi nel cuore dell’isola, tra i floridi bananeti di Icod de los Vinos e il comune di Orotava dove si produce un delizioso vino.

C’è poi Gran Canaria, la cui eccezionale varietà paesaggistica e climatica, gli ha reso il soprannome di “continente in miniatura”: a Gran Canaria si può passeggiare tra piantagioni di avocado e banani oppure fare un’escursione alla volta del Belvedere Cruz de Tejedo, con vista spettacolare sul Teide di Tenerife, oppure verso il Roque Nublo.

Lanzarote è l’isola dove la sua origine vulcanica è più evidente, con i suoi brulli e neri paesaggi vulcanici come quelli del Parco Nazionale di Timanfaya. È su questa isola che si trova poi il Jameo del Agua, suggestivo tunnel sotterraneo nato dall’eruzione del vulcano Monte Corona.

Chi desidera le atmosfere selvagge e luoghi più isolati, può optare per le isole di Fuerteventura e Las Palmas, ideali per fare whale watching o avvistare delfini e tartarughe. A La Gomera invece la natura raggiunge l’apice tra le spiagge nere di Agulo, le scogliere in basalto di Los Organos e la foresta subtropicale del Parco Nazionale di Timanfaya.

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.