Article Marketing

article marketing & press release

Lampade Berger, una storia di successo!

Lampe Berger, come nasce uno dei marchi di lampade catalitiche più famosi al mondo.

La storia del marchio Lampe Berger, inizia nei primi anni del XX secolo, con la lampada del tecnico farmaceutico Maurice Berger. Inizialmente, viste le qualità purificatrici di questa lampada, i primi modelli venivano utilizzati negli ospedali o in cliniche per la purificazione dell’aria. Spesso in quest’epoca ci si trovava difronte alla necessità di eliminare odori malsani presenti e purificare l’aria circostante e per farlo uno dei metodi più utilizzati era proprio l’uso di una lampada catalitica come la lampada Berger.

Il successo come oggetto di design, che è poi il motivo per cui ne parliamo oggi, inizia solo più tardi, grazie alle forti collaborazioni con designer e personaggi di successo. Viste infatti le straordinarie capacità di queste lampade, in pochi anni si assiste ad un loro utilizzo anche nelle abitazioni comuni, dagli ospedali alle case civili.

La larga diffusione di questi oggetti nelle case francesi, porto ben presto i produttori alla necessità di modernizzare il design delle lampade Berger e per farlo iniziano a stringere collaborazioni di rilievo con i personaggi più illustri del mondo dell’arte. Tra i più noti si ricordano ad esempio Coco Chanel, Picasso, Colette o Jean Cocteau.

Da questo momento le soluzioni Lampe Berger passano dall’essere delle lampade catalitiche comuni a soluzioni di design da collezione per donare lustro ai propri ambienti.

Come funzionano le lampade Berger ? 

Anche per quanto riguarda l’aspetto del funzionamento, va sottolineato come queste non siano delle comuni lampade. Sebbene la loro forma possa far cadere in errore essendo apparentemente simili a delle lampade ad olio se vogliamo.

Le lampade Catalitiche Berger, per poter funzionare, devono essere riempite di una fragranza. La casa stessa ne produce diverse e di diversa tipologia. Al fine di far entrare correttamente lo stoppino, si consiglia di non riempire la lampada di liquido fino all’orlo, ma di lasciarne 1/3 libero.

Una volta fatto questo, è possibile accendere lo stoppino, correttamente inserito. Dopo qualche minuto di accensione, è possibile spegnere il fuoco e riposare il caratteristico diffusore. A questo punto la lampada è accesa.  Per spegnerla sarà necessario coprire con il coperchio della lampada il toppino in precedenza acceso.

Trattandosi di un lampada catalitica, ovviamente il suo funzionamento dipenderà dalla quantità di liquido inserito. Una volta consumato questa comunque smetterà di funzionare.

In conclusione:

In questo breve post, abbiamo parlato del noto marchio di lampade Berger e di come queste siano divenute molto note nel tempo. Abbiamo iniziato a parlando di come inizialmente, come tutte le lampade catalitiche, anche i prodotti Lampe Berger venissero inizialmente utilizzati negli ospedali o nelle cliniche per sanificare l’aria negli ambienti ed eliminare i cattivi odori.

Oggi le soluzioni del marchio Lampe Berger, sono note a livello internazionale come soluzioni di stile al punto che sono tantissimi i collezionisti perennemente alla ricerca delle soluzioni di caratteristiche da poter aggiungere alla propria collezione. Scegliere una lampada Berger per la propria casa dunque, non significa solo scegliere una lampada catalitica per purificare l’aria negli ambienti, ma significa scegliere un vero e proprio oggetto di design dalla fama storica ed internazionale.

Per maggiori informazioni sull’argomento si rimanda all’articolo esteso ▷ https://www.opinionidalweb.it/lampe-berger/

 

 

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.