Article Marketing

article marketing & press release

The Mad Cave: una vita all’insegna della musica

#

La passione di Leif, protagonista di SpiedLife con il canale The Mad Cave, è la musica, tanto da averne fatto il suo lavoro. Con ben due album all’attivo pubblicati negli anni ’90, molti anni dopo è tornato a comporre e secondo lui “sta andando piuttosto bene”. Leif ha raccontato di avere diversi alias a seconda del genere che tratta: su SoundCloud, con l’account Digital Madman, conta più di 50 milioni di ascolti; mentre con l’alias Electro Fabrik è arrivato alla vetta della classifica iTunes Electronic in Finlandia. Leif, un’artista poliedrico che viene dalla parte più a nord della Svezia, si descrive come una persona “semplice, che cerca di vivere con positività”. Ha inoltre aggiunto che il suo motto nella vita è “tratta gli altri come vorresti essere trattato”. Leif ha addirittura dato vita ad una web radio chiamata Music4U e possiede anche una piccola etichetta discografica insieme ad altri colleghi canadesi e statunitensi “Rabies Doc Records”

“Mi ha sempre affascinato l’idea di poter vedere come le persone vivono in diverse parti del mondo e scoprire nuove culture” ha raccontato Leif, “per questo quando ho scoperto SpiedLife prima sono diventato un accanito spettatore, poi ho deciso di prendere parte al progetto come uno dei protagonisti”. “Guardavo spesso le dirette di una famiglia statunitense ed ero molto attivo nella chat” ha detto Leif e ha aggiunto che a un certo punto gli altri utenti hanno iniziato insistentemente a chiedergli di partecipare al format e lui ha accettato la sfida. “Per farla breve, nel mio canale troverete la mia quotidianità” ha raccontato, spiegando che per lui è particolarmente importante che i suoi spettatori capiscano che quello che vedono è la sua realtà, nuda e cruda, senza artifizi “a volte posso essere noioso, a volte invece la mia parte più giocherellona viene fuori e inizio a ballare in giro per casa”. “Generalmente davanti alla webcam ci sono io che faccio musica o che lavoro al computer, ma di tanto in tanto mi piace tenere delle sessioni con gli spettatori, in cui interagisco direttamente con la chat” ha raccontato Leif.

The Mad Cave ha spiegato che la presenza della telecamera nella sua quotidianità è diventata normale e che la chiave è non permettere agli spettatori di controllare la propria vita. “Non c’è nulla che mi sento di non mostrare di fronte alle telecamere” ha raccontato Leif, scherzando sul fatto che qualche volta “mi piacerebbe nascondere la mia pancia”. A parte gli scherzi, Leif ha spiegato di spegnere la telecamera solo quando ha degli ospiti che non vogliono essere ripresi “per il resto non c’è nulla che mi sento di voler nascondere”. “SpiedLife mi ha permesso di conoscere nuove persone da ogni parte del mondo” ha raccontato Leif, aggiungendo che la partecipazione al programma gli ha permesso di ottenere maggiore visibilità anche per il suo lavoro. Il protagonista di The Mad Cave ha spiegato di vivere la vita giorno per giorno, senza porsi troppe domande sul futuro. Non perdere la sua musica e la sua positività, on demand 24 ore su 24 su SpiedLife.

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.