Article Marketing

article marketing & press release

Vacanze a Palermo: cosa vedere in una settimana

Se per le prossime vacanze avete deciso di conoscere il capoluogo siciliano, vogliamo suggerirvi alcune delle attrazioni più suggestive di Palermo, che ogni anno attirano innumerevoli turisti sia italiani che da ogni parte del mondo. Una città dove l’arte ha un ruolo predominante anche all’aperto, come le famose fontane, piazze, dai maestosi palazzi ai parchi, palazzi baronali, la Chiesa di Santa Caterina e tanto altro. Per raggiungere Palermo in traghetto, puoi acquistare i biglietti su www.genovapalermo.it e rimanere aggiornato sulle offerte in corso.

Cattedrale di Palermo

Nelle Sito presso vicinanze del Palazzo dei Normanni, sorge la maestosa e suggestiva Cattedrale di Palermo. La sensazione che regala la Cattedrale già dall’esterno è davvero spettacolare. Una volta entrati, è possibile visitare la cripta e le tombe di regine e re, tra cui quelli del re Ruggero II, oltre alle meravigliosa collezione di gioielli appartenuti ai reali risalenti al 12º secolo, considerata il tesoro della cattedrale.

Palazzo dei Normanni

Uno dei monumenti più famosi di Palermo è di certo il Palazzo dei Normanni, conosciuto anche con il nome di Palazzo Reale di Palermo. Sito in Piazza Indipendenza, fu eretto per dare ospitalità gli emiri Arabi, ma, successivamente fu prima occupato dai dal popolo normanno che lo estese e in seguito dagli spagnoli. Ad oggi è la sede dell’Assemblea Regionale Siciliana e rappresenta il connubio perfetto della cultura del capoluogo. Al suo interno si possono ammirare i suggestivi cortili, giardini e mosaici con scene di caccia e la sontuosa Sala di Re Ruggero. L’attrazione principale è la cappella Palatina, fatta costruire dal Re Ruggero II per celebrare le funzioni religiose della famiglia reale; riconosciuta come la chiesa più bella della Sicilia è arricchita da mosaici d’oro che si estendono in tutte le pareti fino al soffitto.

San Giovanni degli Eremiti

Una chiesa medievale Normanna è la San Giovanni degli Eremiti, un luogo incantevole dove ergono cupole dal colore rosso rubino, mentre al suo interno si presenta con uno stile semplice, ma allo stesso tempo affascinante, merito dell’incontro tra la cultura Musulmana e Normanna. Ideale da visitare per chi desidera vivere un momento di tranquillità e allontanarsi dal tram tram della vita quotidiana, sono i suoi giardini che regalano davvero uno scenario indimenticabile.

Museo Archeologico Regionale di Palermo

Presso il Teatro Massimo, all’interno di un antico palazzo è situato il Museo Archeologico Regionale di Palermo. Nei suoi tre piani ospita meravigliose collezioni d’arte risalenti all’epoca greca, romana, etrusca, egizia, alcune provenienti dal Tempio di Selinunte, completa lo scenario i giardini con alberi esotici e fontane.

Teatro Massimo Vittorio Emanuele

Il primo teatro d’opera d’arte d’Italia e terzo in Europa, dopo Vienna e Parigi, il Teatro Massimo di Palermo, inaugurato nel 1897, è famoso in tutto il mondo per l’alto livello delle qualità delle opere e rappresentazioni teatrali che ospitano le sue mura.

Galleria d’Arte a Palazzo Abetellis

Sito presso Palazzo Abetellis, residenza del maestro portolano del Regno di Sicilia, ovvero Francesco Abetellis, il museo conserva importanti collezioni di dipinti, affreschi e statue. Tra cui l’affresco Trionfo della morte, il busto di Eleonora d’Aragona, l’Annunciazione della Vergine ed il trittico Malvagna.

Foro Italico

Se siete in visita a Palermo con dei bambini non potete non visitare il Foro Italico, con il suo grande giardino che si affaccia in riva al mare. C’è un lungomare dove potersi rilassare e far divertire i più piccoli al parco giochi oppure nell’enorme prato dove si può giocare.

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.