Article Marketing

article marketing & press release

Investire in Argento Potrebbe Essere Vincente nel Post Crisi da Coronavirus

Investire in argento in questo periodo post lockdown potrebbe sembrare una follia visto anche la netta divergenza dell’andamento rispetto al ben più prezioso oro, che attualmente è di gran lunga il preferito dagli investitori non solo per le sue ineguagliabili caratteristiche di bene rifugio ma anche la facilità di monetizzarlo anche semplicemente presso un compro oro.
Un calo a doppia cifra quest’anno quello dell’argento che in realtà non è mai stato considerato un bene rifugio essendo anche troppo dipendente dai comparti produttivi che tradizionalmente sono i primi a subire dei contraccolpi durante le crisi economiche profonde.
Nonostante ciò il suo deprezzamento potrebbe anche diventare una opportunità per investire in argento in un futuro prossimo soprattutto se la quotazione oro continuasse ad aumentare arrivando ad un valore troppo elevato per acquistarlo.
In altri casi in periodi di apprezzamento della quotazione oro, investire in argento è stata una alternativa per il risparmio degli investitori che non si fidavano di prezzi dell’oro troppo elevati per affidare al prezioso metallo giallo le sorti del valore dei proprio risparmio.
Analizzando l’andamento della quotazione dei due metalli preziosi appare evidente la divergenza che hanno avuto durante la crisi da coronavirus, con un oro che a dispetto del crollo dei mercati finanziari è aumentato di valore anche rispetto al 2019, anno che comunque aveva già fatto registrare un importante aumento del valore dell’oro.
A dispetto di ciò in prospettiva potrebbe essere proprio la quotazione argento quella che potrebbe avere una crescita di valore maggiore soprattutto se il prezzo oro salisse ulteriormente diventando così salito agli occhi degli investitori più attenti troppo caro da acquistare, anche per il rischio di improvvise vendite di grossi volumi finalizzati ad ottenere importanti plus valenze.
Questo scenario pro argento potrebbe verificarsi una volta che si fosse stabilizzata l’attuale situazione economica e finanziaria estremamente critica e quando la successiva ripresa portasse ad un aumento della domanda di argento che viene utilizzato molto nel comparto dell’elettronica.
Una condizione si è già verificata nel periodo successivo al 2008 quando l’economia mondiale che aveva subito un forte rallentamento a causa del fallimento di importanti banche americane la quotazione argento fece registrare un aumento di valore quasi del 400%.

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.