Article Marketing

article marketing & press release

Si può ottenere un prestito senza busta paga?

Molti utenti si chiedono se sia possibile ottenere prestiti senza busta paga. La verità è che il fatto di essere disoccupati è proprio ciò che li porta a richiedere un prestito di queste caratteristiche, visto che le banche sono chiuse a questa possibilità.

Pertanto, in molti casi, i prestiti veloci sono l’unico modo per ottenere una maggiore liquidità.

Pertanto, questi tipi di finanziatori tendono a trascurare il fatto che il richiedente non ha una busta paga, ma è vero che richiede il concorso di una fonte di reddito ricorrente come la riscossione di una pensione di disoccupazione o di vecchiaia.

Altrimenti la finanziaria si esporrebbe al rischio di non poter incassare quel prestito una volta scaduto e non si desidera aggravare la situazione del richiedente con il pagamento di un prestito che difficilmente potrà affrontare se non dispone di reddito aggiuntivo.

Come spiegato da uno dei marchi di istituti di credito con cui lavoriamo, questa possibilità è aperta: “Un’indennità di disoccupazione, una pensione o la dichiarazione di IVA e imposta sul reddito delle persone fisiche nel caso di lavoratori autonomi, sono redditi alternativi che hanno validità in caso di richiesta di prestito ”.

Questa circostanza è solitamente specificata nel modulo di richiesta di credito, che, ovviamente, viene fatto al 100% online e con le massime garanzie di riservatezza.

Perché è necessario dimostrare un reddito aggiuntivo?

Gli enti finanziari che operano in questo settore cercano di agire con la massima responsabilità. Se scegliessero di concedere prestiti senza busta paga in cui, inoltre, il cliente non ha alcuna fonte alternativa di reddito, gli renderebbero un disservizio perché nella maggior parte dei casi sarà impossibile restituirlo. In questo modo si genererebbe interesse, oltre a possibili problemi legali per la sua raccolta.

Secondo uno studio sui prestiti online datato di qualche anno fa, il profilo delle persone che ricorrono a questo tipo di finanziamento, sebbene sia composto per lo più da lavoratori salariati (con il 62%), abbiamo riscontrato anche una percentuale interessante di disoccupati (con 29%) e lavoratori autonomi (con il 18%). Pertanto, si stanno affermando come un’alternativa sicura e affidabile alle banche.

Approvazione del credito anche se sei un lavoratore autonomo

Uno dei maggiori grattacapi per i lavoratori autonomi è la difficoltà di accesso ai prestiti. Pertanto, poiché il loro reddito oscilla, le banche sospettano della loro solvibilità e negano le loro richieste di credito senza ulteriori indugi.

Tuttavia, nonostante il fatto che questi professionisti non abbiano una busta paga, non c’è motivo per cui il loro credito venga chiuso. Non è raro, infatti, che siano ancora più seri e responsabili dei lavoratori dipendenti.

Più condizioni per ottenere crediti online senza busta paga?

I prestiti online sono un’ottima risorsa creditizia per tutte quelle persone che per esigenze specifiche necessitano di denaro praticamente sul posto.

La verità è che non è difficile soddisfare le tue esigenze. Inoltre è conveniente acquistare le diverse opzioni presenti sul mercato, perché pur essendo simili possiamo ottenere vantaggi come offerte ecc…

Non ci stancheremo di ribadire che l’esperienza dei precedenti utenti che, peraltro, si sono presi la briga di scrivere la propria opinione in merito, presuppone informazioni preziose da non sprecare. In questo senso, incoraggiamo tutti i nostri clienti a leggere queste impressioni in quanto possono aiutarli a prendere la migliore decisione possibile in una situazione in cui tutto conta.

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.